Home Attualità

AMANDA KNOX avance da donne e uomini in carcere

CONDIVIDI
da GettyImages

Amanda Knox racconta gli anni di carcere in un libro: rapporti lesbici e avance di un secondino – “L’inferno” così Amanda Knox chiama il carcere italiano, un luogo in cui ha vissuto per anni e che adesso sceglie di raccontare in una biografia, Waiting To be Heard.

I diritti dell’opera sono stati acquistati al costo di 2,6 milioni di dollari dalla Harper Collins che farà arrivare il libro sugli scaffali per il prossimo maggio. intanto però già si vocifera circa le scabrose vicende narrate da quella che per lungo tempo è stata considerata l’assassina di Meredith Kercher: incuriosiscono in particolare le torbide vicende intime in cui la ragazza sembra esser rimasta coinvolta, avance lesbiche della compagna di cella e quelle ancor più spinte di un anziano secondino di fronte alle quali Amanda si dichiara “turbata e sconcertata”.

Per quanto riguarda in particolare la guardia carceraria amanda racconta che “l’uomo la accompagnava in quasi tutte le visite mediche, due volte al giorno; e di notte mi chiamava fino al terzo piano in un ufficio vuoto per fare ‘chiacchiere’: era fissato sul tema del sesso: con chi l’avevo fatto, quanto mi fosse piaciuto… se mi sarebbe piaciuto farlo con lui. Ero cosi’ sorpresa e scandalizzata dalle sue provocazioni che a volte pensavo che non capissi cosa mi dicesse. […] tentai di cambiare argomento”.

Sembra insomma che ancora una volta la Knox scelga di vestire i panni della ragazza innocente, risucchiata in un mondo più grande e senza dubbio più perverso di lei, ma le cose staranno davvero così? Forse ce lo dirà il nuovo processo in procinto di aprirsi in Toscana dopo al decisione della Cassazione oppure potrebbe dircelo una più attenta lettura di questa misteriosa biografia. Staremo a vedere.

VIDEO NEWSLETTER