Home Attualità

LO SMOG fa male in gravidanza: ecco cosa può causare

CONDIVIDI

Troppo smog durante la gravidanza causa carenza di vitamina D nel nascituro – Aspettare un bambino è un momento magico ma che comporta per noi donne anche una serie di preoccupazioni. Su questo fronte, ad onor del vero, l’odierno mondo dell’informazione non ci viene certo in aiuto: notizie sempre più preoccupanti giungono alle orecchie delle future madri che sembrano condannata su più fronti a perire tra le preoccupazioni.

Ultima, ma solo in ordine cronologico, la ricerca comparsa sulla rivista Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, secondo la quale il nuovo nemico da temere è lo smog: che questo fosse dannoso per la salute umana non era certo un mistero ma le consegenze sul feto appaiono più allarmanti di quanto si potesse ipotizzare. Gli inquinanti, soprattutto le polveri sottili, sono infatti risultati essere un forte predittore dei bassi livelli di vitamina, in modo particolare durante il terzo trimestre: a risultare debilitata al momento della nascita è soprattutto la vitamina D, la cui carenza può poi causare durante la crescita asa e allergie di vario tipo.

Trascorrere allora quanto più tempo possibile lontano dallo smog sembra il nuovo  trattamento da seguire scrupolosamente in gravidanza. Una nuova voce da aggiungere ad un già lungo elenco.

CLICCA QUI PER TUTTI I CONSIGLI SULL’ESSERE MAMMA!