Home Attualità

RIVELAZIONI: Marilyn Monroe avrebbe avuto una storia lesbo con una sedicenne

CONDIVIDI

In questi anni su Marilyn ne sono state dette tante, ma pare che le rivelazioni più scottanti siano state tenute in serbo per un anniversario speciale: quello dei 50 anni dalla morte che ricorre oggi, 5 agosto.

L’ultima è contenuta nel libro ‘Marilyn Monroe: My Little Secret, told by Jane Lawrence’, dell’autore newyorkese Tony Jerris. Il segreto di Jane Lawrence è di quelli che fanno sognare ad occhi aperti i maschietti di tutto il mondo: Marilyn avrebbe avuto una relazione omosessuale con la Lawrence, consumatasi quando la ragazza aveva 16 anni.

‘Quando si sono conosciute – rivela l’autore al ‘Radar Online’ – Jane aveva soltanto 12 anni. Il loro legame è diventato subito molto stretto perchè avevano in comune una storia familiare travagliata. La ragazza era tormentata dalla sua identità sessuale, ma Marilyn la rassicurava: l’amore è amore – le diceva – tutto il resto non conta’.

A 50 anni dalla sua scomparsa, non si puo’ ancora dire che Marilyn riposi in pace. Il volume uscirà in questo periodo, ovviamente per cavalcare l’onda pubblicitaria che un anniversario come questo porta con sé – e raccoglie le memorie della Lawrence (che non si risparmia nella descrizione dei particolari): ‘Ricordo il nostro primo incontro come un sogno dai contorni sfocati: il mio cuore ha iniziato a battere all’impazzata mentre lei mi baciava le cosce, poi si è avvicinata alle mie labbra e mi ha baciata a lungo,lentamente, intensamente.’

Secondo Jerris, Marilyn avrebbe avuto incontri omosessuali anche con star del cinema del calibro di Joan Crawford, Barbara Stanwyck, Marlene Dietrich e Elizabeth Taylor.

In un altro libro: ‘Marilyn: la passione e il paradosso’, di Lois Banner, si insinua che Marilyn fosse assalita dai dubbi sulla propria identità sessuale. ‘Ha avuto tutti gli uomini più influenti e affascinanti, ha sposato la star del baseball Joe Di Maggio e lo scrittore Arthur Miller; celebre anche l’affaire con Frank Sinatra. Ma in fondo – scrive l’autore- desiderava le donne, tanto da arrivare a pensare di essere lesbica’.

Secondo la Lawrence invece, lei semplicemente non si era mai posta il problema. ‘Era uno spirito libero, una persona aperta e allergica a ogni tipo di costrizione sociale’.

Se lei non si poneva il problema, non si capisce perchè dovremmo porcelo noi.

Fonte: Repubblica.it