Home Attualità

PREMIER MONTI “POSTO FISSO? CHE MONOTONIA!”

CONDIVIDI

Ospite a Matrix Mario Monti, su canale 5 – L’intervento del presidente del Consiglio Monti ieri sera a Matrix ha davvero spiazzato l’Italia.

Effettivamente dopo tanti anni passati sempre all’interno dello stesso ufficio la situazione potrebbe, come dice Monti, diventare monotona e sarebbe bello poter cambiare spesso lavoro e accettare sempre più sfide.

Il tutto è stato sottolineato e confermato dal ministro Passera che dichiara “dobbiamo creare posti di lavoro, ma il mondo non è più fatto di cose a lungo termine, bisogna riprepararsi a nuovi lavori e occasioni”.

Forse il nostro caro premier crede che siamo degli incompetenti, che forse non ci siamo già resi conto da soli che da qualche anno ormai, crisi a parte, aspirare ad un posto fisso è diventato davvero un’utopia.

Ora però mi sorgono delle domande, come del resto a tanti italiani in questo momento, che come me sono rimasti basiti di fronte ad una dichiarazione del genere.

Innanzitutto tutti i politici, premier compreso, che sono in carica da decenni e oltre dovrebbero dimettersi, affrontare nuove sfide e provare per mesi a rimanere senza stipendio, per capire bene come ci si sente, inoltre il posto fisso come sappiamo bene ci dà dei privilegi, come poter usufruire di un mutuo, potersi permette un’assicurazione sanitaria, provvedere alle esigenze costanti dei propri figli, alimentazione, educazione, ecc.

I giovani sicuramente sono più abituati al fatto di dover affrontare una situazione così critica, ma chi lo spiega a Mario Monti, che una persona di 40 anni che perde il lavoro, ci mette una vita a ritrovarlo? E soprattutto, che per ricominciare ti devi adattare a dei contratti truffa sottopagati.

Monti, stavolta ti sei dimenticato di parlare in politichese e hai messo in discussione tutto un modo di ragionare, perché gli Italiani ci contano sul posto fisso e cosa molto più importante è che non passano da un Cda a un lavoro da broker di piazza affari, ma bensì da fattorino a un call center.

La differenza è notevole!