Home Attualità

TASSISTI IN SCIOPERO CONTRO MONTI.

CONDIVIDI

Un giorno senza regole.

Ecco qui che anche il parlamentino dei rappresentanti della categoria delle auto bianche, riunitosi a Bologna, ha deciso le forme di protesta.

Almeno in 150 tassisti, forse di più, arrivati da tutta Italia, dalla Sicilia al Veneto, da Roma e Milano per urlare contro il governo Monti e le sue cosiddette liberalizzazioni e, quella che sembrava una piccola riunione, è divenuta un vero e proprio raduno.

Il 16 Gennaio ci sarà un’assemblea nazionale dei tassisti fuori turno a Roma e tutti marceranno al Circo Massimo, mentre il 23 gennaio lo stop nazionale e quindi un grande fermo per tutti i mezzi.

Infine, se Monti agirà unilateralmente, ci sarà la richiesta di auto liberalizzarsi per una giornata, per far capire a tutti come sarà la situazione dopo il decreto.

La loro più grande paura è quella che dietro alle liberalizzazioni si prepari solo la scalata dei grandi gruppi industriali italiani e che con poco potranno permettersi le licenze, schiacciando in questo modo i più piccoli.