Home Attualità

MICHELE MISSERI A MATRIX: “Il vero colpevole sono io”

CONDIVIDI

MICHELE MISSERI E LE SUE VERITA’ – Nella trasmissione di Canale 5 Matrix, andata in onda ieri sera, lo zio di Avetrana racconta quello che secondo lui è verità. È visibilmente commosso ma questo non gli impedisce di dare la sua versione dei fatti. Michele Misseri ammette e ribadisce ancora una volta la sua colpevolezza. “Se non fossi stato io il colpevole credete che avrei fatto trovare il pozzo e il corpo? Cosima e Sabrina non sanno niente”. Dice Misseri e poi parla di un Memoriale che avrebbe scritto,  pronto ad essere consegnato alle autorità.

Parlando della moglie e la figlia, Misseri racconta anche delle lettere che ha scritto mentre stava in carcere e di quelle che ha indirizzato alla figlia dopo la sua uscita. “Dopo Natale ho cominciato a scrivere lettere perché ho visto che le cose non andavano come mi avevano detto. Devono capire che Cosima e Sabrina sono innocenti, per questo continuerò a dirlo”. Dice lo zio di Sarah. Alla domanda perché le abbia accusato, ha riferito che non era lucido e che lo hanno indotto a farlo. “Quando ho accusato Sabrina per la prima volta mi sono sentito male – sostiene – Io nemmeno sapevo cosa significasse la parola incidente probatorio, mi hanno consigliato una strategia sbagliata”.

È convinto lo zio d’Avetrana dell’innocenza delle sue donne e pronto a fare di tutto purché possa provare la loro innocenza. “Ho costruito un altare per ricordare Sarah, ci vado sempre. – racconta Misseri – Prego per far capire agli inquirenti che mia moglie e mia figlia non c’entrano niente. Se non riuscirò a scagionarle la faccio finita, non posso andare avanti con questo peso”.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI ATTUALITÀ CLICCA QUI!

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI CRONACA NERA CLICCA QUI!