Home Attualità

PEDOFILIA: indagato un parroco

CONDIVIDI

PARROCO DI GENOVA INDAGATO PER VIOLENZA SESSUALE SU UN CHIRICHETTO – Ancora una volta purtroppo si torna a parlare di violenza sessuale su  bambini e, ancora una volta, ad essere accusato è un uomo di Chiesa: si chiama Don Riccardo Seppia ed è il parroco della chiesa di Santo Spirito a Genova Sestri-Ponente, al momento si trova in isolamento nel carcere genovese di Marassi.

L’accusa rivoltagli è di violenza sessuale su un chirichetto di sedici anni, aggravata dalla cessione di droga.  Arrestato venerdì, il parroco si è avvalso della facoltà di non rispondere durante l’interrogatorio di garanzia svoltosi lunedì in presenza del gip Annalisa giacalone: si attende ora l’incontro con il legale per fissare un nuovo interrogatorio.

Intanto proseguono comunque le indagini: sono stati sentiti alcuni minorenni coinvolti nei fatti che avrebbero rivelato ulteriori particolari che vanno ad aggravare la posizione del parroco. I giovani ascoltati avrebbero rivelato infatti che gli incontri incriminati avvenivano in canonica, dove il parroco avrebbe consumato cocaina con alcuni di loro: queste affermazioni andrebbero a confermare quanto emerso dalle intercettazioni effettuate sul cellulare di Don Seppia che istruiva anche via sms il suo pusher in merito alle vittime da adescare, che dovevano essere “giovani e con problemi di famiglia”.

Verso l’uomo ora si riversa tutto il disprezzo della comunità. Sono infatti comparse scritte sulle mura della chiesa: “Giù le mani dai bambini. Don Riccardo infa me pedofilo” e “Don Seppia vile, la tua chiesa il tuo porcile”.

Seppur le prove sembrano inequivocabile, doveroso rimane attendere gli sviluppi delle indagini: altre verità terribili sembrano comunque destinate ad emergere!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI CUCINA CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI BELLEZZA CLICCANDO QUI!

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI VIAGGIO CLICCANDO QUI!