21 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Maionese di cavolfiore: la salsa a prova di colesterolo

  • 29|
Se pensiamo agli alimenti e a quali in particolare possono incidere negatiamente sul nostro peso forma metteremo senza dubbio ai primi posti le salse. Accompagnamenti golosi per secondi di carne e di pesce che, ahim?, fanno

Se pensiamo agli alimenti e a quali in particolare possono incidere negatiamente sul nostro peso forma metteremo senza dubbio ai primi posti le salse.
Accompagnamenti golosi per secondi di carne e di pesce che, ahimè, fanno aumentare a dismisura l'apporto calorico di qualsiasi ricetta.
Grassi e colesterolo sembrano essere infatti gli ingredienti principali di queste bontà e di una di loro in particolare: la maionese. Una delle salse più amate è infatti anche la più calorica e, dunque, quella che più accresce il nostro senso di colpa ogni qual volta ci fa cadere in tentazione.
Come interrompere questo circolo vizioso? Trovando delle varianti light da preparare con le nostre mani.
Oggi ve ne proponiamo una a base di cavolfiore. POTREBBE INTERESSARTI ANCHE --> Frittatine nella pancetta come antipasto Come preparare la maionese di cavolfiore L'unico modo per garantirci un prodotto sano è senza dubbio quello di confezionarlo personalmente.
La ricetta di oggi vi consentirà di fare uttto ciò con grande semplicità e con un risultato davvero eccellente. Valore aggiunto della maionese di cavolfiore sarà non solo la totale assenza di uova (il paitto è infatti a prova di dieta vegana) ma anche la possibilità di conservarla in frigo per i tre giorni seguenti la preparazione. Mettiamoci allora subito all'opera! Ecco gli ingredienti che ci occorreranno: brodo vegetale 100 g di cavolfiore 40 ml di olio extravergine d'oliva 1 cucchiaino di senape 1 pizzico di sale 1 pizzico di pepe Qualche goccia di succo di limone di limone non trattato POTREBBE INTERESSARTI ANCHE --> Le vere pucce salentine con le olive: ricetta doc! Siamo pronte per iniziare? Partiamo dalla pulizia e dal lavaggio del cavolfiore, per poi bollirlo in acqua non salata fino a quando non diventa abbastanza morbido. Una volta freddo inseriamolo in un contenitoreaggiungendo un pizzico di sale e pepe, un cucchiaino di senape in pasta e qualche goccia di succo di limone, 3 cucchiai di acqua di cottura del cavolfiore e quattro cucchiai di olio e.v.o..
Ora lo strumento indispensabile: il frullatore a immersione! Solo questo supporto vi potrà permettere di ottenere un risultato soffice e omogeneo: provare per credere!

Articoli Correlati