23 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Nella coppia: "amore cosa c'è che non va?"

  • Nella coppia: "amore cosa c'è che non va?"
Se il partner si allontana un motivo c'? sempre: capiamolo insieme. Il rapporto con il vostro compagno da qualche tempo ? cambiato... La voglia di stare insieme non ? pi? la stessa... La forte intesa sessuale che avevate un

Se il partner si allontana un motivo c'è sempre: capiamolo insieme. Il rapporto con il vostro compagno da qualche tempo è cambiato...
La voglia di stare insieme non è più la stessa...
La forte intesa sessuale che avevate un tempo viene a mancare...
Tutti questi elementi potrebbero essere dei veri e propri campanelli d'allarme di un problema all'interno della coppia che è giusto affrontare subito. Ma capiamo insieme quali possono essere i motivi e come affrontare la situazione. L'orgoglio maschile.
Per capire se è questo il problema che allontana da voi il vostro compagno, dovete fare una piccola autocritica personale.
Come vi ponete voi nei suoi confronti? Siete davvero sempre pronte ad una coccola in più? O forse i troppi "mal di testa" hanno potuto ferire il suo orgoglio da uomo? A volte non ce ne rendiamo conto neanche noi, ma l'uomo è profondamente diverso dalla donna: un rifiuto viene vissuto in modo personale e, al lungo andare, la paura di un altro NO lo porta a non tentare neppure l'approccio.
E' come se perdesse la propria autostima, si sente poco attraente e ridicolo nel modo di porsi.
Se ci riflettiamo bene, questo potrebbe succedere anche a noi donne...
A questo punto la soluzione è una sola: FATE VOI IL PRIMO PASSO.
Cercate di fargli capire che è lui l'unico uomo che desiderate veramente, organizzate qualcosa di carino e diverso per lui; in poche parole: fatelo sentire importante.
E se è solo di questo che aveva bisogno....la passione di riaccenderà in un lampo... Troppi pensieri per la testa.
Mentre noi siamo prese dalla casa, dai figli, dal lavoro...molto spesso dimentichiamo che c'è una persona al nostro fianco che vive una vita molto simile alla nostra.
Diviso tra lavoro e famiglia, nella maggior parte dei nuclei famigliari è l'uomo che si occupa di risolvere i piccoli inconvenienti che la vita ci pone davanti: pagare le varie bollette, sistemare gli incartamenti da portare al commercialista, e, ancora più difficile, portare la famiglia a fine mese senza farle mancare nulla.
E con la vita di oggi, non credo sia un'impresa così facile...
Se a tutto questo aggiungiamo i problemi che possono presentarsi in campo lavorativo, il mix è davvero esplosivo.
E allora la voglia, ma soprattutto la testa, per fare l'amore con la propria donna si perde ancor prima di averla trovata.
La cosa migliore da fare in questi casi è PARLARE.
Confidare a qualcuno ( che poi non è un qualcuno ma è la persona con la quale si decide di dividere la propria vita) le proprie ansie e paure, cercare di trovare insieme una soluzione, non può che fare bene alla coppia...
Alla fine due teste sono meglio di una, come ci insegnano i nostri nonni!!! La monotonia.
Causa di circa il 50% della rottura di molte coppie, può davvero portare a decidere di prendere due strade diverse.
Quando una coppia non ha più nulla da dirsi, quando la passione non si ha più voglia di consumarla, quando anche le parole sembrano non avere più senso...la soluzione va ricercata dentro di sé.
Chiedersi se quello che vogliamo davvero è continuare questa storia oppure no, è una riflessione che dobbiamo prima di tutto a noi stesse.
Una volta aver preso conoscenza di ciò che desideriamo, dobbiamo dare una svolta radicale a questo rapporto.
Organizzate un week-end romantico, uscite fuori da quella che è la routine giornaliera, ritrovatevi voi due....soli...
E vedrete come sarà bello riscoprirsi felici e innamorati come il primo giorno...... Un'altra donna all'orizzonte.
Non prendiamoci in giro: noi donne abbiamo un sesto senso che ci permette di capire immediatamente se c'è una terza persona.
Molte volte, come succedeva ai tempi dei nostri nonni, per mantenere la famiglia unita e felice, si cercava di chiudere un occhio su ciò che era palese...
Ma perché dobbiamo "accontentarci" di un "mezzo uomo" diviso con chissà che tipo di donna??? Una persona che tradisce senza avere il coraggio di affrontare prima la situazione con la propria donna non può essere considerato un vero uomo....
Se c'è qualcosa che non và si discute, si cerca insieme una soluzione, e, se è il caso, ci si lascia.
Per cui, donne, se il vostro uomo appartiene a quest'ultima categoria....non avete perso nulla!!! Uscirete da questa esperienza sicuramente più forti e sicure di voi stesse...