15 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

LA DONNA DEL GIORNO: Toni Collette

  • LA DONNA DEL GIORNO: Toni Collette
Con comprovata abilit? di trasformarsi in tutti i ruoli ricoperti, Toni Collette ha impressionato tanto il pubblico quanto l'industria dell'intrattenimento nel corso degli ultimi due decenni. Ha lasciato un ricordo indelebile

Con comprovata abilità di trasformarsi in tutti i ruoli ricoperti, Toni Collette ha impressionato tanto il pubblico quanto l'industria dell'intrattenimento nel corso degli ultimi due decenni. Ha lasciato un ricordo indelebile agli spettatori di tutto il mondo con il suo bellissimo ritratto della disperata ‘Muriel Heslop’ nel film di P.J.
Hogan “Le Nozze Di Muriel” (Muriel’s Wedding), che le è valso una nomina ai Golden Globe.
Di recente, ha vinto un Golden Globe ed un Emmy Award per l’ interpretazione di una donna dalle varie personalità, nella serie televisiva “United States of Tara”, in onda per tre stagioni. L’attrice è stata in lizza agli Academy Award per la sua performance nel fenomeno ‘dormiente’ di M.
Night Shyamalan “Il Sesto Senso” (The Sixth Sense), che si aggiunge alle altre cinque nomine per le statuette della pellicola, tra cui il Miglior Film.
Ha poi recitato in un altro progetto candidato all'Oscar come Miglior Film, “Little Miss Sunshine” di Jonathan Dayton e Valerie Faris, l’inaspettato successo del 2006; la signora Collette è stata candidata ai Golden Globe ed ai BAFTA Award per la sua performance, e ha condiviso con i suoi colleghi il Critics’ Movie Award per la Miglior Recitazione del Cast, ed uno Screen Actors Guild Award nella categoria Outstanding Performance by a Cast in a Motion Picture. I suoi crediti cinematografici includono: “Velvet Goldmine” di Todd Haynes; il telefilm di Norman Jewison “A Cena da Amici” (Dinner With Friends); “Ipotesi di Reato” (Changing Lanes) di Roger Michell; “About a Boy” di Paul e Chris Weitz, per il quale ha ricevuto una nomina ai BAFTA Award; “The Hours” di Stephen Daldry, per il quale si è candidata assieme al cast allo Screen Actors Guild Award; “Japanese Story” di Sue Brooks, al fianco di Gotaro Tsunashima, per cui ha vinto il premio come Migliore Attrice conferitole dall’ Australian Film Institute ed il Film Critics Circle of Australia; “In Her Shoes – Se Fossi Lei” (In Her Shoes) di Curtis Hanson; il film Tv di Bharat Nalluri “Tsunami: Il Giorno Dopo” (Tsunami: The Aftermath), per il quale ha ricevuto una nomina agli Emmy ed ai Golden Globe; “Niente Velo per Jasira” (Towelhead) di Alan Ball; il film d’animazione di Adam Elliot “Mary e Max”, in cui ha prestato la propria voce al fianco di Philip Seymour Hoffman; “Mental”, il ricongiungimento con il regista P.J.
Hogan; “Hitchcock” di Sacha Gervasi; “C’era una Volta un’Estate” (The Way Way Back) di Nat Faxon e Jim Rash; “ Lucky Them” di Megan Griffith; “Non Dico Altro” (Enough Said) di Nicole Holofcener; “Tammy” di Ben Falcone con Melissa McCarthy; e “Hector and the Search for Happiness” di Peter Chelsom. La signora Collette si è candidata ai Tony ed ai Drama Desk Award, ed ha ottenuto il Theatre World Award, per il suo debutto a Broadway con il musical di George C.
Wolfe e Michael John LaChiusa ‘The Wild Party’.
Nel 2014, è tornata sul palco di Broadway con la commedia di Will Eno ‘The Realistic Joneses’, diretta da Sam Oro; con i suoi colleghi attori dell'ensemble - Marisa Tomei, Tracy Letts, e Michael C.
Hall - ha condiviso il Drama Desk Award per la Miglior Performance dell’ Ensemble.
Altri suoi crediti teatrali comprendono le produzioni con il Belvoir Street Theatre, e la Sydney Theater Company. Nata e cresciuta in Australia, la Collette ha studiato presso il prestigioso National Institute of Dramatic Art (NIDA).

Articoli Correlati