17 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Padre scrive a Putin: “grazie per aver ucciso mia figlia"

  • Padre scrive a Putin: “grazie per aver ucciso mia figlia"
Una lettera aperta che ha fatto il giro del mondo quella scritta da?Hans de Borst a "signor Putin, signori leader separatisti, governo ucraino?. Oggetto? Ringraziamenti per aver ucciso la sua ?cara e unica

Una lettera aperta che ha fatto il giro del mondo quella scritta da Hans de Borst a "signor Putin, signori leader separatisti, governo ucraino”.
Oggetto? Ringraziamenti per aver ucciso la sua “cara e unica figlia”. CheDonna.it vi propone il testo integrale pubblicato dall’uomo su Facebook e tradotto in italiano. Elsemiek de Borts, 17 anni, è una delle 154 vittime del volo MH17 della Malaysian Airlines, abbattuto nei cieli dell’Ucraina orientale.
Un lutto dorme per il padre la cui reazione di disdegno e protesta è stata però tanto sorprendente da monopolizzare l’attualità dell’intero Globo: tastiera alla mano l’uomo elabora una lettera aperta che pubblica poi su Facebook.
Da lì la missiva è passata sui giornali Olandesi e poi affatto il giro del mondo.
Leggiamola insieme. Lettera a Putin del padre diurna delle vittime del volo abbattuto in Ucraina Grazie, signor Putin, signori leader separatisti, governo ucraino, per avere ucciso la mia cara e unica figlia, Elsemiek De Borst.
Lei aveva 17 anni, frequentava la quinta ginnasio presso il “Segbroek College” de L’Aia.
E lei stava andando in vacanza in Malesia insieme al suo fratellino, a sua mamma (la mia ex moglie) e il suo patrigno.
Elsemiek il prossimo anno avrebbe svolto l’esame finale con le sue migliori amiche Julia e Marina, andava così bene a scuola! Dopo sarebbe andata a studiare ingegneria presso il Politecnico Delft, ci teneva davvero tanto.
Adesso improvvisamente lei non c’è più.
Dal cielo, è stata colpita in un paese straniero dove si combatte una guerra.
Cari signori, spero voi siate orgogliosi di aver distrutto la sua giovane vita e di avere ancora il coraggio di guardarvi allo specchio.Grazie ancora, sinceramente.
Spero che riceverete questo messaggio, magari tradotto in Inglese.
Grazie ancora! Saluti, il padre di Elsemiek Hans de Borst di Monster, Paesi Bassi, la cui vita è rovinata! PS: Signor Putin, spero che la sua intensa conversazione con il nostro primo ministro Rutte le abbia aperto gli occhi! So che lei ne è rimasto impressionato e io troverei altrettanto impressionante se lei prendesse l’iniziativa di controllare il luogo dell’incidente con l’esercito russo, così che gli investigatori olandesi possano svolgere il loro lavoro.
Grazie in anticipo

Articoli Correlati