17 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

ABBRONZATURA: prepariamo la pelle al sole

  • ABBRONZATURA: prepariamo la pelle al sole
Se c?? un popolo patito dell?abbronzatura questo ? senza dubbio quello italiano: sembra che noi del Bel Paese proprio nn accettiamo di arrendercialla tintarella di luna ma purtroppo, nella cieca battaglia verso il giusto

Se c’è un popolo patito dell’abbronzatura questo è senza dubbio quello italiano: sembra che noi del Bel Paese proprio nn accettiamo di arrendercialla tintarella di luna ma purtroppo, nella cieca battaglia verso il giusto colorito, spesso ci dimentichiamo dei rischi che essa comporta e finiamo per pagare costi un po’ troppo elevati in salute. Se è infatti vero che il sole può portare grandi benefici è altrettanto vero che, senza i giusti accorgimenti, rischia di trasformarsi in un infido nemico.
Oltre dunque alle creme protettive, da non dimenticare mai quando ci si espone ai raggi UVA, ci sono altri piccoli segreti da apprendere per fornire alla nostra pelle le giuste armi di difesa.
Quali sono? Scopriamoli insieme. Utilizzare creme che, oltre ad avere fattori di protezione validi, siano anche idratanti così che la pelle riceva il giusto nutrimento e si risollevi dallo stress dell'inverno Mantenere la pelle pulita è poi uno step decisivo poiché, in tal modo, si garantisce che la cute sia sana e anche con sistemi di difesa alti per proteggersi dai danni del sole. Assumere integratori come beta-carotene, licopene e vitamina C, è sempre una cosa utile anche se avreste già dovuto iniziare da tempo: simili misure vanno infatti prese già una trentina di giorni prima di esporsi al sole ma, se ancora dovete iniziare la stagione, potete comunque fare un tentativo. Attenzione invece alle lampade solari: molti tentano di prendere con esse un po’ di colore anticipato così da evitare eritemi e scottature andando poi al mare, ma un uso eccessivo di tali “abbronzature artificiali” rischia di stessare troppo la pelle, abbassarne le difese e causare così ustioni anticipate.
Provate allora piuttosto con le creme autoabbronzanti: se scelte con cura e facendo attenzione alla genuinità dei componenti, esse potrebbero rivelarsi un ottimo supporto. In fine, ricordate che queste misure non riguardano solo le pelli più chiare: tutti dobbiamo aver cura di noi prima di esporci al sole anche perché chi ha una pelle più scura non vuol dire che sia immune ai danni dei raggi UVA, semplicemente rischia di rendersi conto dei problemi una volta che questi sono oramai troppo avanzati.
Chi dei due è allora più a rischio?

Articoli Correlati