18 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

ATTACCHI HACKER ai siti del Governo, del Parlamento e del Vaticano

  • ATTACCHI HACKER ai siti del Governo, del Parlamento e del Vaticano
Criminali informatici sfruttano il marchio Anonymus e "hackereggiano" i sistemi del Vaticano e del Parlamento - Un vero e proprio blitz contro alcuni membri? di un'associazione a delinquere che si celava dietro il nome di

Criminali informatici sfruttano il marchio Anonymus e "hackereggiano" i sistemi del Vaticano e del Parlamento - Un vero e proprio blitz contro alcuni membri di un'associazione a delinquere che si celava dietro il nome di Anonymus è iniziato nella giornata di oggi in tutta Italia.
Le indagini, coordinate dalla Procura di Roma, sono portate avanti dalla polizia postale e sono rivolte agli organizzatore di un'associazione a delinquere responsabile di una serie di attacchi hacker ai danni dei sistemi informatici di alcune importanti aziende. Nello specifico sono stati eseguiti 4 provvedimenti di arresto ai domiciliari e ben oltre 10 perquisizioni sono state eseguite.
Gli hacker arrestati sono G.P.
di 34 anni di Lecce, L.L.
di 20 anni originario della provincia di Bologna, S.L.
di 28 anni della provincia di Venezia, e J.R.
Di 25 della provincia di Torino e sono accusati di aver attaccato i siti internet del Vaticano, del Governo e del Parlamento e il tutto è avvenuto nell'ambito dell'operazione Tango Down.
Celandosi dietro al nome ormai famoso dell'organizzazione Anonymus e sfruttandone il marchio, i criminali distruggevano i sistemi informatici delle aziende e poi si presentavano alle stesse per riparare i danni causati da loro stessi. Per tutte le news CLICCA QUI

Articoli Correlati