18 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

RONN MOSS LASCIA BEAUTIFUL: "Seguo i segnali che il destino mi manda"

  • RONN MOSS LASCIA BEAUTIFUL: "Seguo i segnali che il destino mi manda"
Uno storico addio a Beautiful - Per mollare un progetto dopo 25 anni ci vuole senza dubbio coraggio e magari anche una piccola spintarella che non guasta mai. Per Ronn Moss questa "spintarella" si chiama "segno del destino"

Uno storico addio a Beautiful - Per mollare un progetto dopo 25 anni ci vuole senza dubbio coraggio e magari anche una piccola spintarella che non guasta mai.
Per Ronn Moss questa "spintarella" si chiama "segno del destino" quello o, meglio, quelli che lo hanno spinto a dire addio alla serie che lo ha reso famoso, Beautiful. In una sua recente intervista su Entertainment Weekly l'attore ha spiegato nel dettaglio quali sono questi "messaggi superiori" che lo hanno spinto a dire addio alla longeva serie tv: "I segni che mi hanno suggerito di abbandonare Beautiful sono stati diversi.
- rivela - Due su tutti: l'incidente d'auto che ho avuto con mia moglie, non ne ho mai avuto uno in vita mia.
Eravamo fermi nel traffico nell'ora di punta e qualcuno ci ha colpiti con la macchina così forte che ha distrutto completamente il nuovo camion su cui guidavamo.
Ero tornato da un incontro di lavoro molto stimolante e quello che è accaduto mi ha fatto capire che dovevo dare una svolta nella mia vita". "Il secondo segnale invece risale al mio ultimo giorno di lavoro.
- aggiunge - Ero pronto, truccato e vestito per entrare in scena.
Ho dieci minuti ancora prima di andare sul set ma ho sentito il direttore di scena urlare che eravamo pronti.
Ma come era possibile? Il mio orologio segnava le 09.42 e invece erano le 10.11 si è fermato! L'orologio si è fermato esattamente nell'ora in cui sono nato.
Sono nato alle 09.42 di martedì e martedì era il mio ultimo giorno di riprese". Come ignorar simili segnali? Se la prendano allora con macchina e orologio le fan del bel Ridge che dovranno separarsi dal loro eroe di una vita: il destino non guarda in faccia a nessuno. Fonte: TgCom

Articoli Correlati