Frittura: come friggere senza olio con un ingrediente che non ti aspetti!

0
314

Vuoi provare a friggere senza grassi? Ecco come friggere senza olio utilizzando un ingrediente che non ti aspetti.

Frittura: come friggere senza olio
Frittura: come friggere senza olio (Adobstock photo)

Le fritture fanno venire l’acquolina in bocca e sono tra gli alimenti che più si desiderano. Il fritto però si sa, non fa molto bene e appesantisce parecchio. Va a ledere il nostro fegato costringendolo a lavorare enormemente e quindi a sforzarlo. Questo accade quando non preferiamo oli di qualità. Infatti, oli scadenti possono portare ad innumerevoli rischi per la nostra salute.

Oli per friggere

Un’olio scadente porta conseguentemente molti rischi. Una temperatura dell’olio scadente impiegato troppo bassa, farà impregnare il cibo che stiamo cucinando di grasso oppure, viceversa, quando la temperatura dell’olio è troppo alta, l’alimento della nostra ricetta si brucerà inevitabilmente.

frittura
Foto:Adobe Stock

Molto spesso si notano infatti delle parti di alimento più cotte, altre più crude, altre addirittura scure o bruciate, con il rischio di andare a consumare una sostanza cancerogena. Iniziamo col dirvi che gli oli da preferire sono sicuramente l’olio extravergine di oliva e quello di arachidi, poiché il loro punto di fumo è di 180° e riescono a cuocere tutti i cibi senza dar vita a sostanze nocive per la salute. Ovviamente, non dovrà mai essere superata una certa temperatura.

In realtà esiste un trucco che forse ancora non conoscete per ottenere una buona frittura senza olio, questa astuzia è il glucosio.

Come va impiegato durante la frittura?

Metodi di cottura
Friggere Foto:Adobe Stock

Il glucosio ha infatti la proprietà di fondersi a 160° e resiste addirittura fino A 190°. Inoltre riesce a favorire la formazione di un’ottima parte croccante e quindi un buon fritto.

Per sciogliere il glucosio dovrete versarlo in un pentolino partendo dalla sua originaria consistenza in polvere e scaldarlo fino a che non diventerà liquido. Dovrete mescolarlo continuamente per evitare che raggiunga una temperatura troppo alta. Non appena diventerà liquido inizierà a formare delle piccole bollicine, quello sarà il momento in cui potrete iniziare a versare gli alimenti con cautela e friggerli.

Ovviamente si consigliano dei recipienti in acciaio per non rischiare di lasciare residui nel liquido di cottura dei cibi. La mossa astuta del termometro da cucina è sempre la migliore poiché potrete monitorare la temperatura via via dell’olio bollente, in questo caso del glucosio. Questo utilissimo ingrediente è ideale per la frittura di ricette dolci come ad esempio le frappe, le zeppole, i bomboloni, le frittelle e così via. Il glucosio infatti riesce a conferire una crosticina deliziosa che farà diventare gli alimenti che preparerete davvero prelibati. Può essere utilizzato anche per la preparazione di cotolette ma anche pesce fritto, e fritture miste.

frittelle di ananas cinesi ricetta
frittelle di ananas cinesi ricetta – Fonte: Adobe Stock

Non servirà aggiungere sale e dovrete ricordare che la frittura nel glucosio accorcia un po’ i tempi rispetto a quella classica e quindi bisogna avere una maggiore attenzione nel riuscire a mantenere una temperatura costante.