Home Ricette Cucina | Ecco il segreto per una lievitazione perfetta

Cucina | Ecco il segreto per una lievitazione perfetta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:59
CONDIVIDI

Cucina | Ecco il segreto per una lievitazione perfetta: come capire se il tuo impasto per pizza, pane o altro è lievitato alla perfezione. Il trucco è uno solo

impasto lievitazione
il segreto per una lievitazione perfetta (Istock)

Quante volte ci siamo chieste, alle prese con la preparazione di impasti per pizza o pane, “chissà se sarà lievitato abbastanza”. Una domanda che molte donne si pongono in cucina e che molto spesso non trova una risposta sicura. Si lascia riposare l’impasto per un paio di ore ma, in fondo, si è sicure del tempo trascorso? Se quel tempo che, nelle ricette troviamo come ideale, sia, poi, davvero quello giusto per la lievitazione?

Lo scopriamo quando, una volta mangiata la pizza o il pane, la nostra digestione sia facile o meno. Spesso capita di non digerire bene o lentamente quello che abbiamo cucinato e il motivo è solo uno: non abbiamo fatto lievitare l’impasto perfettamente. Ma come fare per capirlo? Ecco il segreto, il trucco della “nonna” che ci fa capire se la nostra lievitazione è giunta al termine o, se al contrario, bisogna ancora attendere. Un rimedio infallibile che tutte, se vogliono preparare pizze, pane, focaccia e qualsivoglia alimento che abbia una lievitazione, devono conoscere! Allora, qual è questo segreto? Scopriamo subito

Potrebbe interessarti anche: Pane casereccio | La ricetta e i consigli per farlo a casa

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI

Il segreto per una lievitazione perfetta

lievitazione
il segreto per una lievitazione perfetta (Istock)

Questo metodo per una lievitazione perfetta di panetti di pizza o pane è semplicissimo da usare e molto funzionale. Vediamo come procedere.

Per prima cosa preparate l’impasto lievitato che vi occorre. Io per esempio ho preparato quello per la pizza ma, ovviamente, va bene qualsiasi impasto che contenga lievito.

Dunque, prima di mettere l’intero panetto dell’impasto in una ciotola coperta a lievitare, staccatene un pezzettino e formate una pallina, deve essere grande più o meno, quanto una noce.

Adesso, vi basterà immergere la pallina d’impasto che avete creato in un bicchiere pieno di acqua a temperatura ambiente.

La prima cosa che accadrà sarà che il pezzettino dell’impasto arriverà diritto sul fondo del bicchiere, questo perché la lievitazione ancora non è iniziata e dunque la pallina risulterà pesante.

Lasciate lievitare, quindi, la pallina. Intanto occupatevi delle altre faccende. La domanda che ora vi porrete sarà: Come sapere se l’impasto ha lievitato ed è perfetto per essere lavorato e cotto in forno?

Semplice, ed è qui che il segreto si svela: basterà aspettare che la pallina di pasta salga a galla. Infatti, come per magia, appena l’impasto avrà lievitato la pallina tenderà a fuoriuscire dall’acqua. Questo accadrà perché, lievitando, l’impasto gonfierà e peserà di meno.

Quando questo accadrà potrete tranquillamente riprendere l’intero impasto che avevate chiuso nel contenitore a lievitare e lavorarlo come la ricetta richiede. Ecco svelato il segreto per una lievitazione perfetta!

Da usare ogni qualvolta avrete intenzione di fare un impasto. Il vostro apparato digerente ve ne sarà grato!

Potrebbe interessarti anche: Ricetta: Focaccia al vino rosso – ingredienti e procedimento

Impasto per la pizza fatta in casa | La ricetta giusta

pizza romana
il segreto della lievitazione perfetta Foto da iStock

Ora che abbiamo scoperto il segreto della lievitazione perfetta, non ci resta che procedere con l’impasto per la pizza. Di seguito, quindi, vi suggeriamo un impasto perfetto per la pizza fatta in casa. Infatti il suo impasto base è composto da pochi e semplici ingredienti: farina, acqua, olio, sale e lievito.

L’impasto che andremo a preparare è composto con una farina di forza, ricca di glutine e ideale per le lievitazioni lunghe. Seguite le indicazioni e, usando il metodo della lievitazione perfetta, avrete portato in tavola, una pizza davvero perfetta! Ecco come procedere

Ingredienti per 3 pizze rotonde

  • 500 grammi di farina
  • 7 grammi di lievito di birra fresco
  • 10 grammi di olio extravergine d’oliva
  • 350 ml di acqua minerale naturale a temperatura ambiente
  • 8 grammi di sale

Potrebbe interessarti anche: Dieta della pizza, per dimagrire senza troppe privazioni: menù completo

Come procedere con l’impasto per la pizza

ricetta pizza
il segreto per una lievitazione perfetta (Istock Photos)
  • Mettiamo in un recipiente la farina setacciata e uniamovi il lievito di birra sbriciolato quindi mescoliamo utilizzando un cucchiaio di legno.
  • Versiamo l’acqua in più riprese, continuando a mescolare in modo che venga assorbita dalla farina.
  • Aggiungiamo il sale e versiamo l’olio extra vergine d’oliva sempre continuando a mescolare.
  • Copriamo la ciotola con un foglio di pellicola trasparente per alimenti e lasciamo lievitare per 30 minuti a temperatura ambiente.
  • L’ideale è metterlo in forno con la modalità ‘forno spento’ in modo da avere una temperatura costante di 26-28°.
  • Se non disponete di questa funzionalità potete avvolgere la ciotola in una coperta e lasciarla in un luogo riparato da correnti.
  • Trascorso il tempo della lievitazione, trasferiamo l’impasto sul piano di lavoro e ripieghiamolo su se stesso ripetendo l’operazione sui 4 lati.
  • Poi per tre volte, richiudiamo l’impasto tirandolo con le mani verso di noi. Non preoccupatevi se inizialmente la consistenza risulterà piuttosto appiccicosa.
  • Rimettiamo il panetto nel recipiente, copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare per altri 20 minuti.
  • Ripetiamo questo passaggio per altre due volte; l’ultima volta, prima di rimettere l’impasto nel recipiente, versiamovi un filo d’olio e infine lasciamo lievitare a temperatura ambiente per almeno 3 ore (seguendo il metodo della lievitazione perfetta descritto prima).
  • Riprendiamo l’impasto, trasferiamolo sul piano di lavoro e suddividiamolo in tre panetti più piccoli.
  • Copriamoli con un canovaccio pulito oppure un foglio di pellicola e lasciamoli lievitare ancora un’ora a temperatura ambiente.
  • Potete dividere l’impasto in panetti da 320 g circa se utilizzate una teglia da 26 cm di diamentro o da 375 g per teglie da 28 cm. In questo modo avrete delle pizze dello giusto spessore, belle croccanti fuori e morbide dentro. In alternativa le dosi indicate sono sufficienti per una placca da forno rettangolare.
  • Versiamo un po’ di farina di semola e appiattiamo ogni panetto premendo con le dita tutt’intorno e al centro
  • Eliminiamo la semola in eccesso e trasferiamo l’impasto in una teglia di 28-30 cm, unta con olio d’oliva.
  • Lasciamolo riposare ancora 30 minuti circa, infine allarghiamolo con le mani fino alla giusta dimensione: aggiungiamo passata di pomodoro e gli ingredienti che preferiamo.

Potrebbe interessarti anche: Il Pane: menù completo e tutto quello che devi sapere sui suoi usi

La cottura in forno della pizza

Torino Pizzeria
il segreto per una lievitazione perfetta (Istock)

Una volta preparate le pizze, versiamo un filo d’olio extra vergine e cuociamo in forno già caldo alla massima temperatura (300°) per circa 10 minuti oppure a 200°-220° per 15-20 minuti.
Se volete cuocere più pizze contemporaneamente vi consigliamo di utilizzare la modalità ventilata per avere così un ricircolo dell’aria e una cottura uniforme.

Se invece disponete di un forno a gas ricordatevi che tenderà a bruciare il fondo della pizza poiché la fonte di calore proviene solo dal basso, controllate spesso la cottura!

Un suggerimento: È possibile usare altre farine, meno raffinate, fino a quelle integrali. Tenete in considerazione che si dovranno variare, in questo caso, le dosi degli ingredienti, primo fra tutti l’acqua. Scopri come cliccando sulla ricetta: Farina 00 come sostituirla in cucina, scopri le alternative
Per ora è tutto e non mi resta che augurarvi buon impasto! 

pizza
il segreto per una lievitazione perfetta Fonte: Istock

(Fonti: bloggiallozafferano.it – ricetta.it)