Home Attualità

Delitto di Terzigno: morto suicida l’ex marito di Imma Villani

CONDIVIDI

Delitto di Terzigno, arriva il tragico epilogo: trovato morto suicida Pasquale Vitiello, l’ex marito di Imma Villani.

Terzigno Imma Villani
Imma Villani e Pasquale Vitiello

Per togliersi la vita, ha usato l’arma con cui ha ucciso l’ex moglie, Imma Villani, il cui delitto è avvenuto ieri mattina davanti a una scuola elementare. Si è conclusa così la fuga di Pasquale Vitiello, l’uomo che ha prima freddato la sua ex, poi è scappato in sella a uno scooter grigio venendo per ore braccato dalle forze dell’ordine. La coppia si stava separando.I carabinieri hanno rintracciato il cadavere di Vitiello seguendo le celle del telefono cellulare in suo possesso. Si trovava non molto distante dalla scuola dove è avvenuto il delitto ieri mattina. Il rudere circondato dalla vegetazione dove era il cadavere di Pasquale Vitiello era infatti in via Vicinale Mauro Vecchio.

Una tragedia annunciata, quella avvenuta ieri mattina a Terzigno, viste le precedenti minacce e la denuncia di Imma Villani. In un’intervista al ‘Corriere del Mezzogiorno’, è Salvatore Annunziata, avvocato civilista che ha difeso gli interessi di Pasquale Vitiello fino a oggi, a spiegare: “Eravamo ancora in attesa che Immacolata rispondesse ad alcune nostre richieste. Sono stato alcuni giorni fuori città con la mia famiglia e sono rientrato solo l’altra notte. Non avrei mai immaginato che la vicenda potesse assumere una piega del genere”. Il legale è sconvolto da quanto ha commesso il suo assistito: “Quanto accaduto è stato anche per me qualcosa di molto inatteso”.

Gli appelli dei familiari all’ex di Imma Villani

Dopo l’omicidio, i familiari di Pasquale Vitiello gli avevano rivolto un accorato appello: “Dacci un segno, ti preghiamo: costituisciti. Assumiti le tue responsabilità, noi saremo al tuo fianco”. Invece, la vicenda ha avuto un risvolto ancora più drammatico, ma che – come spiega ai microfoni di SkyTg24 il sindaco di Terzigno Francesco Ranieri – era senza dubbio nell’aria: “In molti se lo aspettavano, si chiude una pagina triste per la nostra città”. Pasquale Vitiello aveva lasciato anche due missive prima di uccidere la moglie: in una spiegava di sentirsi incompreso, nell’altra che aveva intenzione di farsi giustizia da se.

VIDEO NEWSLETTER

GM