Home Capelli

Come trovare il parrucchiere giusto in tre mosse

CONDIVIDI

parrucchiere giustoLa scelta del parrucchiere giusto non è mai facile ma ci sono delle mosse che si possono attuare per provarci.

Noi donne lo sappiamo bene, trovare un buon parrucchiere è un’impresa davvero difficile e quando accade la cosa viene avvertita come un vero e proprio miracolo. Purtroppo le brutte esperienze in fatto di tagli e colorazioni sbagliate sono toccate un po’ a tutte ed ogni volta tornare a fidarsi è sempre peggio. Così, si corre spesso il rischio di rimandare l’appuntamento con le forbici per troppo tempo, adattandosi ad un taglio nel quale non ci si sente più a proprio agio pur di non rischiare di uscire dal salone piangendo. Oggi quindi cercheremo di capire insieme quali mosse si possono attuare per studiare il parrucchiere pian piano e soprattutto prima di affidargli operazioni delicate come il taglio o il colore dei capelli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ottenere il massimo dal tuo parrucchiere in tre mosse

Come trovare il parrucchiere giusto

scelta parrucchiere giusto

  • Sceglierne uno con il quale ci si sente a proprio agio. Il salone del parrucchiere, spesso riflette il suo carattere. Meglio optare per uno che sia di nostro gradimento e nel quale il modo in cui veniamo accolte ci piaccia. Per capirlo si può andare lì per parlare, spiegandogli cosa vorremmo e chiedendogli cosa pensa di fare. Questo primo approccio è utile per capire se sa ascoltare (requisito indispensabile) e se ha le idee chiare su cosa realizzare.
  • Iniziare con una semplice piega. Come prima mossa si potrà tentare con una piega, magari scegliendo qualcosa di diverso dal solito in modo da capire se ha davvero compreso i nostri gusti e se sa come valorizzarci al meglio. Se si hanno i primi capelli bianchi, si può provare a chiedere la colorazione della ricrescita. In questo modo sarà possibile comprendere il suo modo di usare le tinte e se è incline a errori o ci sa davvero fare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> 5 frasi per cui il vostro parrucchiere vi odierà

  • L’ultimo passo è ovviamente quello di affidarsi. Se si ha ancora qualche dubbio e non si è certe di aver trovato il parrucchiere giusto, meglio iniziare da una semplice frangetta o da un ritocco sulle punte, indispensabile per capire se è una persona incline ad esagerare con i colpi di forbice. Stessa cosa per il colore. Se non si è convinte, meglio iniziare con qualcosa di non troppo estremo in modo da non dover correre ai ripari quand’è troppo tardi.