Home Gossip

Robbie Williams: “ho una malattia nella testa”

CONDIVIDI

Robbie Williams e la sua depressione Robbie Williams ha recentemente ammesso i problemi con le droghe e la paura di ciò che ha in testa.

È stata senza dubbio una vita sregolata quella che ha contraddistinto Robbie Williams, artista tormentato che negli anni ha fatto uso di droghe ed alcol salvo poi trovare la redenzione nell’amore per la moglie dalla quale ha avuto due figli. Nonostante il momento apparentemente sereno, il cantante non cela una sorta di timore verso la propria depressione e ciò che sente di avere in testa. Un malessere che lui stesso ha esplicitato in un’intervista per il Sun, durante la quale ha dichiarato di avere una malattia nella testa che vuole ucciderlo e alla quale deve prestare molta attenzione.
Il cantante britannico ha continuato ammettendo di aver rischiato la morte parecchie volte e di sentirsi affine a George Michael, la cui scomparsa lo ha profondamente segnato facendogli capire i propri limiti come artista ma, soprattutto, come uomo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Robbie Williams: gesto shock contro i fan dopo il bagno di folla

Robbie Williams: una vita fatta di eccessi e di paure

robbie williams parla della depressioneA volte il successo non basta a colmare certi vuoti né a mettere a tacere le paure che si nascondono nella mente umana. Paure che a volte possono spingere alle dipendenze. Così, Robbie Williams, in una recente intervista al Sun ha ammesso di avere paura di ciò che ha in testa e di sapere di dover fare molta attenzione. I problemi che si porta dietro da anni, come ad esempio la depressione, a volte sono stati utili per farlo salire sul palco, altre volte, però, lo hanno fatto sentire vulnerabile ed impotente davanti ad una vita che scorre troppo in fretta, scoprendolo sempre più debole.
Una riflessione nata dopo la caduta avvenuta nel backstage di uno stadio di Zurigo dove il cantante si trovava per un concerto. Un incidente di percorso che per lui ha portato alla cancellazione di alcune date del tour e ad un momento di sconforto nel quale si è reso conto di non essere eterno e di dover prendersi maggiormente cura della propria salute, sia fisica che mentale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Robbie Williams: “a causa del botox non muovo più la fronte”

Per fortuna al suo fianco c’è la moglie Ayda Field che dal 2010 cerca di aiutarlo tenendolo lontano da alcol e droghe. Un amore nato per caso e che a detta del cantante è giunto nella sua vita per salvarlo, dandogli un’altra opportunità.