Home Maternità

Questi i nomi più usati per i nascituri del 2018

CONDIVIDI
iStock Photo

La lista completa dei nomi più belli per i bambini dal 2000 al 2018

“Come lo chiamerete?” E’ questa la primissima domanda che viene posta a una coppia quando annuncia di essere in dolce attesa. Il quesito precede persino la dichiarazione del sesso del nascituro, come se ogni futuro genitore debba avere da subito sia l’opzione femminile che quella maschile del nome.

La scelta è solitamente legata a fattori molto personali, nomi a cui la coppia è legata da sentimenti o ricordi particolari, ma appare innegabile come anche in un simile frangente la moda ci metta lo zampino.

All’epoca di Via col vento il mondo sembrava destinato a essere invaso da schiere di Rossella, ci fu poi l’epoca dei bimbi dai nomi americaneggianti, figli probabilmente di una tendenza a strizzare l’occhio alle star di oltreoceano. E oggi? Quali ono nel XXI secolo i nomi più quotati?

Secondo i dati dell’Istat elaborati dell’AdnKronos Francesco e Giulia sono i nomi più ‘gettonati’ dal 2000 al 2016, scelti per 164.289 bambini e 149.461 bambine, pari al 3,5% del totale dei maschi e 3,4% delle femmine. In particolare Francesco sembra un vero e proprio mito incorollabile, in auge senza colpo ferire dal 2001 in poi. Per Giulia non si può invece dire lo stesso: il nome ha vissuto un peirodo d’oro tra il 2003 e il 2009, per poi cedere lo scettro a Sofia nei sette anni successivi. Ma scopriamo insieme nel dettaglio la classifica:

Maschi…………2000-2018……..Femmine……2000-2018

Francesco………164.298………..Giulia………..149.461

Alessandro……..144.332………..Sofia………..116.633

Andrea………….139.304…………Martina……..112.989

Matteo………….129.689…………Chiara………..96.413

Lorenzo…………129.068………..Giorgia……….85.832

Mattia…………..104.235…………Aurora……….81.232

Gabriele………….99.580…………Ginevra……….69.896

Riccardo…………80.156………….Alice…………..68.994

Leonardo………..78.893………….Emma…………50.620

Tommaso……….66.581………… Greta………….39.783

I primi tre nomi di ciascun sesso sono stati attribuiti a un nascituro su 10, una prefereza dunque non da poco, soprattutto se si calcola l’ampia gamma di alternative che si palesano dinnanzi a un genitore quando deve scegliere il nome da dare al figlio o alla figlia. Che dunque la moda abbia anche qui un ruolo dominante che proprio non sospettavamo? Forse sì, forse, quasi senza rendercene conto, ci lasciamo influenzare da quei nomi che sentiamo più spesso, che altri prima di noi hanno preferito, mettendo da parte l’originalità per un qualche cosa di più confortevole e in linea con il gruppo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> La scelta del nome per il bebè è un rompicapo? Ecco 8 modi originali per trovarlo!

In fin dei conti si tratta solo del nome che un essere umano dovrà portare per tutta la vita.