Home Attualità

Si fa tatuare un impianto auricolare. Il motivo è bellissimo!

CONDIVIDI

Siamo ormai abituati a vedere ogni tipo di tatuaggio possibile. I motivi per cui poi vengono fatti sul proprio corpo sono i più svariati.

Ci sono poi molto spesso genitori che si fanno tatuare i nomi dei propri figli o comunque qualcosa che li richiami, il che è forse uno dei gesti d’amore più profondi (per chi ovviamente ama questo tipo di arte).

A proposito di genitori questa è la storia di Alistair e del suo curioso tatuaggio.

Alistair2

Tutto per Charlotte

Alistair Campbell è un papà neozelandese residente a Taupo, in una delle isole a Nord dell’Oceania, la cui figlioletta di 6 anni, Charlotte, è affetta dalla nascita da una gravissima forma di sordità.

Questa menomazione ha ovviamente molto condizionato la vita della piccola: “Non voleva parlare con nessuno, era sempre molto introversa. Era come una farfalla che appena cerchi di sfiorare, lei scappa”. Queste le parole della mamma, Anita.

Le cose sono andate un po’ meglio quando, a 4 anni, le è stato messo un primo impianto cocleare grazie al quale Charlotte ha potuto iniziare ad udire alcuni suoni e a riconoscere le voci dei genitori.

Ora si è però reso necessario un ulteriore impianto, in prossimità dell’altro orecchio per far sì che la sua capacità uditiva possa ulteriormente migliorare e, anzi, diventare quasi normale.

Ovviamente però l’intervento spaventa la piccola per la quale, il giorno prima dell’operazione, papà Alistair ha fatto qualcosa di assolutamente meraviglioso: si è fatto tatuare un impianto cocleare sullo stesso orecchio sul quale sarebbe stato impiantato quello di Charlotte il giorno successivo.

Un regalo che Charlotte ha apprezzato infinitamente e che le ha dato il coraggio necessario ad affrontare l’operazione.

“Il tatuaggio è stato un omaggio, un regalo, insomma. Questo era tutto ciò che potessi fare per lei” ha detto Alistair.

A noi non sembra affatto poco, anzi. E voi che ne pensate?

Alistair1