Home Attualità

Un miliardo in eredità, ma la beffa è clamorosa!

CONDIVIDI

A tutti quanti farebbe piacere, per quanto conseguenza di un evento poco felice come la scomparsa di un parente, ricevere a sorpresa un’ingente eredità soprattutto se del tutto inaspettata.

C’è chi però di questi sostanziosi lasciti sembra proprio non poterne godere per le beghe burocratiche che spesso ci si trova ad affrontare nel nostro Paese (ma non solo).

Questo è proprio uno di quei casi.

 eredità

Un miliardo inutilizzabile

La storia che vi stiamo per raccontare arriva dritta dritta dal “Giornale di Vicenza“.

Un’anziana coppia di Torri di Quartesolo, in provincia di Vicenza appunto, ha lasciato in eredità ai propri diretti familiari una casa sull’isola di Malta, da loro utilizzata negli anni addietro per le vacanze al mare.

La sorella della signora Santina Antoniazzi, questo il nome della scomparsa, pur avendo ricevuto in eredità questa casa non è mai riuscita a recarsi sul posto per visionare lo stato della stessa, pur sapendo essere rimasta chiusa per tanti anni. Questo fino al Natale scorso quando un suo cugino si è offerto di andare a Malta proprio per vedere se la casa potesse in qualche modo fruttar loro qualcosa, magari da una sua vendita.

Una volta giunto a destinazione l’uomo ha però fatto una scoperta assolutamente incredibile: all’interno della cassaforte posta nella camera da letto dell’abitazione ha rinvenuto circa un miliardo di banconote in lire (più o meno 500.000 euro al cambio) ordinatamente impilate e ivi lasciate dagli Antinozzi senza che questi ne facessero menzione alcuna a parenti, amici o notaio.

Il problema, per gli eredi, si è presentato però al momento del cambio. Trascorsi i dieci anni dall’entrata in vigore della moneta europea non è più possibile, infatti, procedere al cambio delle vecchie lire se non presso la Banca d’Italia. Di conseguenza le banche maltesi non hanno potuto far nulla per loro in questo senso.

Le avrebbero potute portare in Italia direte voi. Invece a problema si somma problema. Sì perché in aereo non è purtroppo possibile trasportare somme del genere in banconote e di conseguenza, al momento, il tesoro è bloccato a Malta del tutto inutilizzabile.

Chiaramente gli eredi dei coniugi Antoniazzi stanno cercando ogni via possibile per poter finalmente godere di questa inaspettata fortuna, ma per ora sembra proprio che dovranno solamente accontentarsi di fantasticare su quello che potrebbero fare con questo generosissimo lascito.