Home Attualità

TEATRO: Opera Panica

CONDIVIDI

“Opera Panica (Cabaret Tragico) si presenta al lettore come testo nudo, ridotto all’essenziale: nessun contesto, nessuna didascalia; solo le battute e personaggi indicati con le prime lettere dell’alfabeto.

 

Eppure, nonostante l’ostentata frammentarietà, Jodorowski ha creato molto più di un mero insieme di scene. Sebbene i ventisei mini-quadri, pur orbitando tutti nella sfera dell’assurdo, vadano dal comico al poetico, dall’ironico al malinconico, dal logico-matematico al “melò-tragico”; e sebbene il loro argumentum sia sempre diverso, tutti condividono lo stesso tema: l’impossibilità, per l’uomo, di vivere senza ritrovarsi, alla fine, in qualche modo insoddisfatto – così nell’intimo come nella società, passando per le relazioni amorose.

Ma tanto Jodorowski è abile nel sondare questa “inettitudine alla felicità” dell’uomo – sia questi raffinato o rozzo, distaccato o carnale, forte o debole -, quanto lo è nell’incantare lo spettatore con situazioni comiche, paradossali o poetiche, che noi abbiamo reso in un contesto unitario di stampo circense, recuperando le origini storiche del testo, e alle quali è impossibile assistere nella vita reale per quanto sono… vere.”

Per ulteriori informazioni:

 

Dal 9 al 10 luglio 2012, ore 21:00

 

Roma – Teatro Belli – Piazza Sant’Apollonia 11/a (Trastevere)