Home Attualità

TATUAGGI e la tattoo machine

CONDIVIDI

La tattoo machine – Si avete capito bene stiamo parlando della macchinetta per realizzare i tattoo, lo sapevate che quella che usano i tatuatori è simile a quella brevettata sul finire del 1800 da Samuel O’Reilly?

Questo signore infatti basò il suo progetto su un’invenzione di Thomas Edison, ossia una macchinetta studiata per incidere ed autografare superfici dure, l’unica modifica che quindi Samuel fece è stata quella di modificare l’unità elettromagnetica, di modo che potesse guidare il movimento dell’ago lungo un tubetto.

La tattoo machine è composta da pochissime parti, di cui l’ago sterilizzato, un motorino elettrico, un pedale che controlla il movimento dell’ago e un sistema di tubi, che incanalano il pigmento attraverso lo strumento.

Con questo strumento il tatuatore ha la possibilità di iniettare i pigmenti colorati nello strato superiore della pelle, che si vanno a stabilizzare sul derma, formando così disegni, simboli e lettere e quando noi vediamo un tatuaggio, lo stiamo osservando attraverso l’epidermide, lo strato più esterno della pelle.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SU TATUAGGI CLICCA QUI