MEDIASET: arrestati alcuni dipendenti che spacciavano droga

DROGA NEGLI STUDI MEDIASET – Che cocaina e mondo dello spettacolo fossero da tempo in simbiosi, è una cosa piuttosto nota. Quando però a questo mix aggiungete un‘altro ingrediente, gli spacciatori insospettabili ed onesti dipendenti di una famosa emittente televisiva, ecco che la vostra miscela diventa più che esplosiva. Nell’ambito dell’inchiesta sullo spaccio di droga, ieri mattina sono scattate le manette per tredici persone, arrestate dai carabinieri del nucleo investigativo di Milano, tra cui ci sono tre dipendenti degli uffici Mediaset di Cologno e Segrate.

“Si trattava di una rete di spaccio al minuto. Gli arrestati si procuravano la droga all’esterno, cocaina e hashish, per poi spaciarla anche all’interno degli uffici Mediaset.” Ha dichiarato dopo l’arresto Antonino Bolognani, comandante del nucleo investigativo dei Caraboinieri di Milano. I dipendenti finiti a manette son0 Domenico Molle e Damiano Foschi, i due tecnici che avevano gestito la rete di spaccio, e Nicolò Ghinzani, sorpreso con 60 grammi di hashish nel suo ufficio. Inoltre, ci sarebbero altri due loro colleghi che sono stati segnalati ma non indagati, per il momento, per l’acquisto della droga.  L’azienda Mediaset è complettamente estranea ai fatti ed è considerata parte lesa.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI ATTUALITÀ CLICCA QUI!

Da leggere