Home Attualità - Tutte le news in tempo reale Stupro a Roma, la donna vista come un oggetto

Stupro a Roma, la donna vista come un oggetto

CONDIVIDI

Ennesimo stupro a Roma, basta donne-oggetto

di Caterina Piermarini

Qualche giorno fa a Roma si è verificato un nuovo caso di abuso nei confronti di una donna.

Siamo a Roma, in pieno centro, zona Trinità dei Monti e nella notte tra il 18 e il 19 febbraio una ragazza di 23 anni esce da una discoteca, viene avvicinata da due uomini (probabilmente italiani) che la trascinano tra due auto parcheggiate ed uno dei due la violenta.

La vittima è riuscita a ritornare a casa, ad essere raggiunta dal fidanzato che l’ha accompagnata all’ospedale e a sporgere denuncia.

La polizia sta cercando di chiarire l’accaduto.

L’ennesimo episodio di cronaca, che ci riguarda da vicino, che ci rende quasi protagoniste in quanto donne, cittadine romane, magari anche frequentatrici di locali…una vicenda che fa riflettere, che ci spaventa, che riporta di nuovo ad aprire la questione della donna-oggetto, che ci porta ad urlare che non siamo solo bellezza e forme, ma anche sensibilità, eleganza ed intimità.