Home Attualità

Michael Jackson: un libro e il complotto

CONDIVIDI

Michael Jackson Conspiracy è il libro scritto da una giornalista americana

Ad un anno e mezzo dalla morte di Michael Jackson l’attività mediatica intorno alla sua figura non si arresta: proprio lo scorso anno, in occasione dell’anniversario della scomparsa del “re del pop”, è uscito il volume “Michael Jackson – Il complotto” (titolo originale “Michael Jackson Conspiracy”) scritto dalla giornalista statunitense Aphrodite Jones (già autrice del romanzo “Tutto quello che voleva”, dal quale è stato tratto il film “Boys Don’t Cry” con Hilary Swank).
L’autrice punta a riabilitare la figura di Jackson, chiarendo quello che definisce un complotto mediatico-giudiziario che ha tentato di distruggere un mito. Tramite una ricostruzione curatissima e documentata del processo a Michael Jackson per molestie sessuali del 2005, il volume mostra cos’è realmente accaduto dentro e fuori le aule di Santa Maria (California).

Afferma l’autrice: “Nel 2005 ero convinta che fosse colpevole, ma sapevo che l’unico modo per conoscere la verità era andare di persona in tribunale. Per cinque mesi, seduta in aula al fianco di Michael Jackson, mi sono chiesta se avesse realmente abusato di minorenni. Non mi sembrava una persona capace di farlo. Più tardi mi sono resa conto dell’esistenza di un complotto che coinvolgeva gli avvocati dell’accusa e una certa élite mediatica. Al centro, i soldi e la fama. Adesso mi chiedo cosa sia la giustizia negli Stati Uniti e nel mondo, se i media possono manipolare la verità fino a questo punto. Non c’è da stupirsi che Michael Jackson abbia lasciato gli Stati Uniti rimanendo un “uomo senza casa” fino al giorno della sua morte”.
Nel 2005 il mondo si divise tra colpevolisti e innocentisti verso Michael Jackson, quando venne accusato di molestie ad un minore. Solo dopo la sua morte si venne a sapere che il ragazzino che lo aveva accusato di molestie era stato istigato dal padre, per ottenere soldi dalla star.

Il libro mostra un lato vulnerabile dell’artista, ed aiuterà i fan e i curiosi a completare il quadro biografico di un uomo che ha segnato un’epoca. Anche per chi non è mai stato un fan di Jackson, il volume servirà per farsi un’idea della potenza dei mass media in un caso del genere.