23 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CARO AVVOCATO: separazione, divorzio e pensione di reversibilità

  • CARO AVVOCATO: separazione, divorzio e pensione di reversibilità
L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Ci si chiede spesso se, in caso di separazione o divorzio, spetti la pensione di reversibilit? al coniuge superstite e se il medesimo conserva tale diritto anche nel caso in cui il

L'avvocato Sara Testa Marcelli risponde: Ci si chiede spesso se, in caso di separazione o divorzio, spetti la pensione di reversibilità al coniuge superstite e se il medesimo conserva tale diritto anche nel caso in cui il coniuge deceduto abbia nel frattempo contratto un nuovo matrimonio. Il diritto al trattamento di una quota della pensione di reversibilità sorge per il coniuge divorziato in via autonoma ed automatica, al momento della morte del pensionato, in virtù dell'aspettativa maturata in costanza del matrimonio. Tale diritto assume natura previdenziale al pari di quello del coniuge superstite, sia in caso di unica titolarità, sia in caso di concorso.
Nell'ipotesi in cui ci sia un concorso tra il coniuge superstite e quello divorziato, per la devoluzione a loro favore della pensione di reversibilità, l'art.
9 della legge n.
898 del 1970, prevede, ai fini della concreta ripartizione tra i predetti soggetti del trattamento pensionistico in parola, l'applicazione del criterio della durata legale del matrimonio, inteso non come un mero calcolo aritmetico, ma come l'insieme di altri elementi e circostanze fattuali, quali l'ammontare dell'assegno divorzile, la convivenza prematrimoniale ecc., che, in relazione alle finalità sottese al diritto di reversibilità, possano fungere da criteri correttivi.

Articoli Correlati