Home Dessert

Dorayaki: il dolce perfetto per tutti

CONDIVIDI

dorayaki ricettaRicetta dei dorayaki. Un dolce tipico giapponese, ottimo da gustare anche con la nutella.

Con l’arrivo della primavera ci sono dei dolci che si prestano più di altri ad essere mangiati. Uno di questi è il dorayaki, un dolcetto tipico giapponese che molti conosceranno in quanto dolce preferito di Doraemon, un personaggio famoso in Giappone come in Italia. Questi dolci che in Giappone vengono consumati spesso all’aperto oltre che in casa, solitamente sono realizzati con un ripieno a base atzuki, fagioli rossi ottimi in crema usati spesso per la realizzazione di diversi dolci. Nella versione di oggi, vedremo però come possono essere buoni anche con un ripieno più facile da trovare, ovvero a base di nutella. Un’idea ottima sia per grandi che per piccini, perfetta per le prime scampagnate o per una merenda all’aperto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Daifuki mochi: il tipico dolcetto giapponese

Dorayaki alla nutella. La ricetta

dorayaki videoricettaPer realizzare questi dolcetti, servono:
130 gr farina bianca
50 gr di zucchero
2 uova
10 gr di miele
1 cucchiaino lievito per dolci
50 gr acqua

Per iniziare si sbattono le due uova e vi si aggiunge il miele riprendendo a sbatterle per farlo amalgamare bene. Si procede aggiungendo lo zucchero senza mai smettere di sbattere le uova. A parte, si scioglie il lievito nell’acqua e si aggiunge all’impasto continuando a sbattere ed inserendo anche la farina setacciata. Continuare a mescolare per eliminare eventuali grumi. Quando l’impasto risulta liscio, si fa riposare per una ventina di minuti.
Per la cottura, si unge un padellino antiaderente e quando è caldo si versa un mestolo di impasto attendendo che questo si gonfi. Quando si vedono le prime bollicine si gira il pancake e si lascia cuocere per una trentina di secondi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fagottini con marmellata

A questo punto il primo disco è pronto. Si procede così anche con gli altri. Per completare il tutto si prendono due dischi e, scelta la crema che in questo caso è la nutella ma che può essere anche marmellata o altro, la si mette al centro chiudendo poi i bordi in modo da non farla uscire. Il dorayaki è così finalmente pronto da ammirare e soprattutto da gustare.