Home Attualità

Era andata in gita con la scuola: giovane studente muore d’infarto

CONDIVIDI

Terribile tragedia a Napoli per una giovane siciliana. La povera Martina Quagliana, che aveva solo 14 anni, è morta oggi, nel Policlinico Federico II della città partenopea.

La piccola, nei giorni scorsi,  aveva avuto all’improvviso un arresto cardiaco:si è spenta oggi. Lei, originaria  di Cefalù, in provincia di Palermo, è stata colta da malore durante una gita programmata con la scuola. Le sue  compagne avevano subito avvertito il personale del 118. I sanitari, hanno riprovato il tutto e per tutto per salvarla, ma il suo cuoricino oggi si è fermato per l’eternità.

Post commovente del sindaco di Cefalù

Il sindaco della cittadina situata sul mare siciliano,  Rosario Lapunzina, ha proclamato il lutto cittadino per il giorno in cui si svolgeranno delle esequie della povera vittima: “In questo momento di sgomento per la ferale notizia della scomparsa della giovane concittadina Martina Quagliana, nell’incapacità umana di comprendere un simile angoscioso evento, sento il dovere di stringermi attorno ai familiari tutti e, in primo luogo, alla madre, dott.ssa Maria Rosaria Sergi, Segretario del nostro Comune, al Padre, al fratello e ai familiari tutti”. Ha parlato in questi termini in un post il primo cittadino.

“A loro va il cordoglio dell’Amministrazione comunale, interprete dei sentimenti di dolore e di umana vicinanza di tutti i dipendenti comunali e della intera città”

“Poiché la scomparsa di Martina ha sconvolto la sensibilità di tutti, costituendo una irreparibile perdita per l’intera comunità, ho ritenuto mio dovere, a testimonianza del pubblico omaggio alla sua memoria, disporre la dichiarazione del lutto cittadino per il giorno nel quale saranno celebrati i funerali “- ha proseguito nel post sul noto social network.

“Si invita, pertanto a sospendere o a rinviare ogni manifestazione pubblica già prevista per il giorno in cui si terrà l’ultimo saluto. In quel giorno, le bandiere del palazzo di città resteranno ammainate e l’Amministrazione comunale parteciperà alle esequie in forma ufficiale con il gonfalone abbrunato per rendere l’estremo omaggio all’indimenticabile Martina”.

Quando si leggono certe notizie, ci si chiede come sia possibile morire cosi giovani. Morire d’infarto a soli 14 anni. Forse la prevenzione potrebbe aiutare. Sicuramente questa ennesima tragedia smuoverà chi di dovere per fare più prevenzione nelle scuole.