Sindrome delle gambe senza riposo: i sintomi, le cause e come si cura

0
69

Tra i tanti disturbi inconsci legati alla sfera del sonno, sentiamo spesso parlare della sindrome delle gambe senza riposo. Scopriamo insieme come si cura!

gambe senza riposo
la sindrome delle gambe senza riposo può lasciarvi veramente stanchi! (fonte: Pexels)

Ti capita, ogni volta che dormi con qualcuno, di iniziare a discutere perché il letto sembra un vagone della metropolitana in movimento?
Al cinema ci sono perfetti sconosciuti che ti chiedono, per favore, di smettere di far tremare l’intera fila?

Forse non lo sai ma potresti avere la sindrome delle gambe senza riposo.

Questa sindrome è un disturbo neurologico e colpisce in maggior parte le donne.
A volte è estremamente lieve, tanto che non sappiamo neanche di averla; in altri casi interessa in maniera esponenziale addirittura le braccia!

Scopriamola insieme.

Gambe senza riposo? Ecco quali sono i sintomi e le cause

Insomma, non preoccuparti: se hai la sindrome delle gambe ballerine non sei solo!

A quanto pare anche l’unica ed inimitabile Beyoncè (che ha pubblicato da poco l’ultimo album) ne soffre, tanto che i fan hanno messo insieme una galleria di immagini divertenti in cui Jay-Z, il marito, le tiene ferma la gamba quando sono seduti insieme.
Vorrei trovare qualcuno che abbia cura di me almeno quanto Jay Z ha cura della gamba di Beyoncé” recita, scherzosamente, la scritta sopra la foto.

A soffrire di questa sindrome, infatti, sono, in misura maggiore, le donne: si passa da sintomi lievi (un leggero ed involontario movimento prima di addormentarsi) a situazioni più conclamate.
Questo disturbo è diverso dallo svegliarsi la mattina con le gambe stanche o dai dolori notturni e va trattato di conseguenza.

Spesso, infatti, questa sindrome si aggrava di sera, incidendo sull’andamento del sonno.
Se le gambe trovano sollievo solo quando vengono mosse, purtroppo, capita di dover arrivare addirittura ad alzarsi o svegliarsi per poterle muovere.

Muovere le gambe in maniera incessante, per trovare sollievo o riposo, è una condizione che si verifica molto spesso quando siamo già a letto ed ha a che vedere con un abbassamento dei livelli di dopamina che, purtroppo è fisiologico.
Per rimediare a questa condizione, un primo consiglio è quello di assumere cibi che aiutino il… buonumore!
Se non ne conoscete molti, sappiate che anche molti alimenti afrodisiaci hanno alti contenuti di dopamina: qui una lista di quelli più utili!

Interrompere il ciclo del sonno è sbagliato: a meno che non stiate cercando di fare dei sogni lucidi è meglio trovare una soluzione!

Ci sono altre cause che possono provocare la sindrome delle gambe senza riposo. Tra di loro troviamo:

  • carenza di ferro
  • diabete
  • insufficienza renale
  • gravidanza (a partire, in particolar modo, dal terzo trimestre)

Se temete di avere a che fare con una condizione particolarmente grave, rivolgetevi categoricamente al vostro medico per fare degli accertamenti!
Se invece avete dei sintomi lievi, poco fastidiosi ma persistenti, ecco alcuni consigli per tentare di tenerli a bada.

Restless leg syndrome: ecco cura e rimedi

gambe senza riposo
cosa possiamo fare per curare questa patologia? (fonte: Pexels)

La cura, generalmente, quando la condizione è veramente grave può diventare di tipo farmacologico.
Vi verranno probabilmente consigliati per la cura degli integratori di ferro, acido folico e vitamine.

Per smorzare l’effetto, comunque, ci sono altri rimedi che potete provare a mettere in pratica:

  • Stretching: potete fare qualche movimento prima di andare a dormire, od in un momento qualsiasi durante la giornata per iniziare ad abituarvi.
    Perché non tentare con la soft gym, ad esempio? L’importante è concentrare l’attenzione conscia sui movimenti delle gambe, in modo da diminuire il desiderio inconscio di muoverle a ripetizione.
    Prendetevi l’impegno di effettuare questi movimenti ogni giorno.
  • Bagni caldi: un bagno caldo prima di andare a dormire, può aiutare enormemente la vostra situazione! Va bene anche passare cinque minuti sotto la doccia calda, ogni sera.
    Un ottimo toccasana per tutto il corpo visto che aiuta anche a… dimagrire!
  • Vietati caffè, tè, cacao, bibite e nicotina: per migliorare bisogna dire addio a tutte queste sostanze. Se proprio non potete fare a meno di bere qualcosa, perché non provare un’alternativa più sana come il Kombucha?
  • Massaggi: i muscoli devono essere rilassati. Quale scusa migliore, quindi, per iniziare un percorso terapeutico? Se non volete andare in un centro estetico potete provare anche una di queste tre tecniche di rilassamento. Vi aiuteranno moltissimo.

Il consiglio è, insomma, quello di non sottovalutare questa patologia.
Nei casi più gravi può avere conseguenze veramente serie e pericolose!

Come molte malattie, spesso viene presa sottogamba e non ci si cura di averla; possono passare anni prima di renderci conto che è la causa di molti (se non tutti) nostri problemi.

Noi possiamo solo darvi dei consigli, come quelli per evitare i crampi o per dormire meglio.

Risolverla può solo che migliorare la qualità della nostra vita: consultate un medico per avere una diagnosi chiara e definitiva!