Come sostituire la fecola di patate in cucina: ingredienti alternativi

0
91

Come sostituire la fecola di patate in cucina quando non c’è in dispensa? Nessun problema, scopri gli ingredienti alternativi.

Fecola di patate come sostituirla
Fecola di patate Foto:Adobe Stock

La fecola di patate è un ingrediente utilizzato tantissimo in cucina per la preparazione di diverse ricette sia salate che dolci. Infatti la fecola è indispensabile per la preparazione di zuppe, vellutate e minestre soprattutto se si vogliono addensare dando una corposità in più. Spesso molte massaie l’utilizzano come sostituto della colla di pesce, per la preparazione di dolci, come cheesecake, perchè è inodore e molto leggera. Scopriamo le proprietà della fecola e come sostituirla in cucina quando non si ha in dispensa?

Fecola di patate: proprietà

Fecola di patate come sostituirla
Fecola di patate Foto: Adobe Stock

La fecola di patate è un ingrediente alleato di molte persone in cucina per la preparazione di diversi piatti sia dolci che salati.

E’ un ingrediente che si ricava dal tubero della patata, dopo che viene sottoposto a lavorazione, che permette la fuoriuscita dei granuli di amido. Poi si lascia asciugare, successivamente viene fatto essiccare, così da risultare una polvere.

Grazie alla consistenza polverosa, è in grado di assorbire bene i liquidi, motivo per cui è molto utilizzato nell’ambito della pasticceria come addensante. La fecola di patate non contiene grassi, ma zuccheri, che permettono di amalgamarsi bene ai liquidi. E’ costituito principalmente da amido, circa 85%, poi la restante parte è acqua con una quantità trascurabile di proteine e sali minerali. Inoltre non ha glutine, infatti si può utilizzare per la preparazione di piatti per celiaci.

Spesso utilizzata anche per la cura dei capelli molto consigliato per le persone che hanno i capelli grassi, la fecola di patate agisce come sebo-regolatore, infatti va ad assorbire il grasso in eccesso. Non solo aiuta ad attenuare arrossamenti e bruciore della pelle, anche dopo l’esposizione prolungata ai raggi solari. Basta sciogliere in acqua e applicare delicatamente  sulla zona interessata.

La fecola è utile anche per attenuare il sebo della pelle, basta mescolare un cucchiaio con succo di limone e 2 cucchiaini di miele. Applicate sulla pelle e lasciate agire e poi risciacquate. Beh che dire davvero un ingrediente da avere sempre in dispensa, ma perchè si utilizza in cucina? 

Perchè si utilizza la fecola in cucina?

Fecola come sostituirla
Fecola come preparare i dolci Foto:Pixabay

La fecola di patate è molto utilizzata in cucina, perchè ha una consistenza leggerissima, non solo è inodore ed è molto fine. Si utilizza quando si preparano i dolci, per renderli più soffici, se ne mette circa 1/3 rispetto alla quantità di farina. Ha una consistenza leggera rispetto alla farina da frumento, viene usata per diversi motivi per ammorbidire dolci come il pan di Spagna, ciambelle, ma anche un addensante per zuppe, brodi, vellutate.

Non occorre molta fecola, ma bensì qualche cucchiaio, se volete evitare grumi potete tranquillamente setacciare. Anche se preparate la carne potete addensare il sughetto che si trova sul fondo della padella. Nel caso di vellutate, basta aggiungere 2 cucchiai di fecola di patate e mescolate bene per evitare che si formano grumi. Se volete rendere più soffici i dolci, ne mettete un terzo rispetto alla quantità di farina. Perchè no anche la cioccolata calda sarà più densa con un pò di fecola.

Cosa accade se non si ha la fecola di patate in dispensa? Come si può sostituire?

Come sostituire la fecola

Come sostituire la fecola di patate
Amido di mais Foto:Adobe Stock

Adesso cerchiamo di capire in mancanza della fecola di patate, cosa possiamo utilizzare.

1- Amido di frumento: è un amido che viene estratto dal frumento, ma contiene il glutine, ma si possono acquistare anche glutin free. Si può tranquillamente utilizzare ha una capacità lievitante che contribuisce alla perfetta riuscita di un dolce, infatti li rende soffici e molto friabili. Si può sostituire in tranquillamente per la preparazione di dolci e vellutate, con le stesse dosi, ma risulterà meno collosa. Basta metterlo nell’acqua non appena si gonfierà lo unite ai vostri ingredienti.

2- Farina di tapioca: è un amido che deriva dalla manioca, tipico del Sud America, ma molto utilizzato per la preparazione di diversi piatti italiani. Ma dopo l’estrazione, si eliminano le tossine dall’amido e ridotto in polvere o scaglie o bastoncini. Perfetta per i celiaci, come la fecola di patate perchè non contiene glutine. E’ molto leggera e ha un sapore delicato ed è facilmente digeribile, infatti è consigliata alle persone che hanno problemi di digestione o colite. Un sostituto perfetto della fecola, perchè ha una consistenza densa e gommosa perfetta da utilizzare quando preparate zuppe, vellutate se volete più corpose, ma non solo. Trova largo impiego per la preparazione di dolci, dessert come budini.

3-Farina di grano: un ottimo sostituto, ma non per i celiaci visto che contiene il glutine. Però ha qualche punto a sfavore rispetto alla fecola, scopriamo quali. E’ meno leggera, non si consiglia l’utilizzo della farina di grano per addensare zuppe e minestre, perchè potrebbe dare un gusto troppo deciso ai vostri piatti.

4-Amido di mais: consistenza farinosa, infatti si consiglia di setacciarlo insieme agli altri ingredienti secchi prima dell’utilizzo così da evitare la formazione di grumi. Non ha glutine quindi un sostituto alla pari della fecola. Potete metterne la stessa quantità della fecola di patate, ma risulterà meno collosa.

5- Amido di riso: presenta dei granuli piccolissimi, può tranquillamente sostituire la fecola in cucina. Deriva dalla farina di riso, ha una consistenza ed è senza glutine. Inoltre non da sapore quindi si possono preparare davvero diversi piatti, è meno colloso della fecola.

Adesso non avrete più problemi se in dispensa non avete la fecola di patate!