Coronavirus: mamma positiva organizza festa di compleanno. In 60 a rischio

0
154

Non una ma ben due feste di compleanno organizzate per gli otto anni del figlio. La mamma, positiva al Coronavirus, infetta 60 persone.

Coronavirus: mamma positiva
mascherina e distanziamento sociale: ecco come possiamo proteggerci (fonte: Unsplash)

Non bastava una festa sola: una mamma di Ladispoli ha organizzato ben due cerimonie per festeggiare il compleanno del figlio.

Non ci sarebbe niente di male, se non fosse per un piccolo particolare; la signora accusava da tempo malessere generalizzato, tosse e febbre.

è risultata positiva al Covid-19.

Coronavirus: mamma positiva al virus organizza due feste. 60 persone in quarantena

palloncini
organizza non una ma due feste di compleanno per il figlio: 60 possibili contagiati (fonte: Unsplash)

Le celebrazioni per gli otto anni del figlio sono decisamente sfuggite di mano a questa mamma: ben due feste, da 30 persone l’una.

L’idea non è stata delle migliori considerati i numeri dei casi di Coronavirus in Italia ad oggi 12 Ottobre e la situazione, veramente tragica, dei morti nel mondo a causa di questo virus.

Eppure la donna non ci ha pensato ed ha organizzato le due feste di compleanno per gli otto anni del figlio.

Feste piuttosto importanti, anche: sono 60 gli invitati totali.

Insomma, potremmo considerarlo alla stregua di un gesto poco intelligente ma innocuo, come nel caso del pensionato che ha finto di avere il Coronavirus, se non fosse per un solo particolare.

Da giorni, infatti, la mamma responsabile delle feste manifestava i classici sintomi del Covid-19: febbre e tosse.
In questo periodo, particolarmente, anche se prendiamo un raffreddore sarebbe buona norma effettuare il tampone, oppure chiamare il nostro medico.
In ogni caso sono, ovviamente sconsigliati tutti i contatti con il mondo esterno qualora possibile; a maggior ragione se si parla di una festa di compleanno!

L’idea che ci sia una pandemia globale però non ha fermato la donna che ha partecipato comunque alle feste entrando, ovviamente, a stretto contatto con tutti gli invitati.
Sarebbe considerata sconsiderata anche in tempi normali: i virus, soprattutto quelli della febbre e del raffreddore, si spargono velocemente negli ambienti chiusi e quando sono presenti i bambini.

Ad aggravare il tutto c’è il fatto che, pur sospettando di avere il Coronavirus, la signora ha deciso di effettuare il tampone solo dopo aver partecipato ad entrambe le feste.

Il risultato?

Tampone positivo e caccia alle 60 persone che si trovavano agli eventi: che nel frattempo, ovviamente ignari, potrebbero aver diffuso il virus ancora di più.

Un comportamento sconsiderato e pericoloso, soprattutto calcolando quali siano le sanzioni anche solo se non si indossa la mascherina.

ultime notizie sul coronavirus
uso della mascherina anche all’aperto (fonte: Unsplash)

Da ogni parte, ormai, giungono gli appelli ad indossare le mascherine ed evitare le manifestazioni qualora non fossero necessarie.

Il virus sta prendendo nuovamente piede: per quanto un nuovo lockdown non sia all’orizzonte, il rischio di contrarre il Coronavirus è ancora ben presente.
Ranieri Guerra, infatti, sosteneva che più che a scuola bisogna stare attenti ai mezzi pubblici ed alle feste; la sferzata del governo contro pub e movida porterà alla chiusura anticipata degli esercizi commerciali.

Particolarmente in questo momento, con il nuovo DPCM che potrebbe arrivare da un momento all’altro, sarebbe il caso di ritrovare quell’unità che tanto ci caratterizzava nei mesi primaverili.

Invece, adesso, tra manifestazioni e cortei di negazionisti sembra che proteggersi non sia più la priorità.

Ricordiamoci che indossare le mascherine e mantenere il distanziamento può salvare una vita: nessuno di noi è immune, come ci dimostra la tristissima storia di Fabio.