Ranieri Guerra: “Coronavirus: si rischia di prenderlo sui mezzi pubblici”

0
60

Ranieri Guerra sul Coronavirus: rischio di contrarlo sempre più alto. Ristorazione, eventi mondani e mezzi pubblici: sono loro i responsabili.

Ranieri Guerra sul Coronavirus
lo studio sul Coronavirus è ormai avanzato: ma riusciremo a proteggerci? (fonte: Adobe Stock)

Le notizie dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) continuano ad essere poco positive.

Numeri in aumento, casi in crescita esponenziale, misure estreme: chi più ne ha, più ne metta!

Nel frattempo è polemica su dove si rischia di contrarre in misura maggiore il virus: c’è chi non ha dubbi a riguardo, però.

Ranieri Guerra sul Coronavirus: rischio di contrarlo maggiore se si prendono i mezzi pubblici

studio covid-19 mutazione
quanto ancora dobbiamo lavorare per sconfiggere il virus? (fonte: Pixabay)

I casi si alzano, come dimostrano i numeri di ieri, alcuni comuni vanno in lockdown ed, in tutta Europa, iniziano i preparativi per permettere ai cittadini di viaggiare.

Il Coronavirus, dunque, è ben lontano dall’essere un ricordo.
La situazione, in Italia e nel mondo, continua a peggiorare e non si riescono ad individuare i motivi.

Il governo ha deciso di dare una stretta alla movida in modo da integrare ed implementare le normative del nuovo DPCM e delle sue sanzioni.

Il vice direttore nazionale delle iniziative strategiche dell’OMS, però, parla chiaro: “Più che sulle scuole andrei a guardare l’intasamento del trasporto pubblico, la ristorazione, gli eventi mondani, di divertimento di riapertura alla vita sociale“.

Così, riporta SkyTg24, si è presso infatti Ranieri Guerra, sostenendo che la movida e la riapertura di luoghi di divertimento e ristoranti hanno contribuito a diminuire la cautela.

Effettivamente, nelle ultime ore, abbiamo registrato numeri sempre più alti di positivi ed asintomatici.

Il focus è stato spesso spostato sulla riapertura delle scuole: da quelle senza banchi, che devono arrangiarsi, ai 900 e più istituti colpiti con il loro spaventoso numero di malati.

A quanto sembra, però, non sono tanto le scuole ad essere il vero problema.
Da giorni circolano su tutti i social testimonianze degli utenti del servizio pubblico.

Le foto ed i video hanno impensierito il governo.
Certamente è molto più facile contrarre il virus su di un autobus strapieno che in un’aula a scuola.

Nel mentre, al Sud, i contagi avanzano e non accennano a fermarsi.

Più di 700 nuovi casi in Campania mentre il presidente dell’Associazione Anestesisti Rianimatori Ospedalieri Italiani, Alessandro Vergallo, ha dichiarato ai microfoni dell’Ansa che c’è preoccupazione per gli ospedali del Sud.

Per lui, infatti, potremmo essere di fronte non alla fine della prima ondata ma già all’inizio della seconda.

Gli ospedali del Meridione sono, sempre secondo Alessandro Vergallo, impreparati ad affrontare l’emergenza Coronavirus.

ranieri guerra
Ranieri Guerra, vice direttore generale delle iniziative strategiche dell’Oms (fonte: Facebook)

Oltre il 90% della popolazione è ancora suscettibile al Coronavirus. Prima di arrivare ad una immunità di gregge ci vorranno anni e costi umani inaccettabili“.

Lo ha ribadito sempre Ranieri Guerra, in un intervento a Catania.

Il messaggio, quindi, arriva chiaro e forte: come chiedeva anche Beppe Sala dalla sua pagina Facebook e come continuano a ripeterci le autorità sanitarie.

Indossare la mascherina è fondamentale per proteggere noi stessi e gli altri,