Buon compleanno Fabrizio Moro | Poeta che parla all’anima della gente

0
49

Buon compleanno Fabrizio Moro: il poeta che parla all’anima della gente compie oggi 45 anni. I fans lo celebrano sui social, lui ringrazia con un toccante video.

fabrizio moro
Moro – Foto Instagram da https://www.instagram.com/fabriziomoropage/

Buon compleanno Fabrizio Moro, ma chi è davvero Fabrizio Moro? Difficile rispondere a questa domanda perché Moro non è solo uno dei migliori cantautori italiani, non è solo uno dei migliori autori della musica italiana capace di raccontare con parole e musica le emozioni, le paure, la voglia di riscatto e di realizzare i sogni che hanno tutti, ma è anche un uomo semplice, umile, forte che ha combattuto contro le sue stesse paure, contro il mondo per realizzare un sogno che, spesso, sembrava più grande di tutto.

Fabrizio, però, è anche un padre perdutamente innamorato dei suoi figli, Libero e Anita ed è un figlio profondamente legato alla sua famiglia e alle sue origini.

Buon compleanno Fabrizio Moro: il poeta della musica che dà voce alle paure, ai sogni e alle speranze della gente

fabrizio moro
Moro – Foto Instagram da https://www.instagram.com/fabriziomoropage/

Fabrizio Moro compie oggi 45 anni. Un traguardo importante per un artista che avrebbe meritato il successo molto prima, ma che l’ha conquistato tardi perché, come ha dichiarato lui stesso a Verissimo, “non ero pronto a metabolizzare un successo grande”.  Una carriera iniziata ufficialmente nel 1996 quando pubblica il suo primo singolo Per tutta un’altra destinazione. Nel 2000 arriva la prima, grande occasione con il Festival di Sanremo a cui partecipa con il brano “Un giorno senza fine”.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Quel Festival non andò come Fabrizio aveva sperato ma, nonostante tutto, quel ragazzo con tanti sogni ancora da realizzare riuscì a reagire tirandosi su da quella delusione continuando a svolgere diversi lavori fino a quando, nel 2007, arrivò nuovamente la grande occasione. Quell’anno, sul palco del Teatro Ariston, Fabrizio si presentò con “Pensa”, un inno contro la mafia che è stato inserito nei libri di scuola e che per il cantautore che “ha la terza media rappresenta la più grande soddisfazione”.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fabrizio Moro | “Riscopriremo la bellezza delle piccole cose”

 

fabrizio moro
Moro – Fonte Instagram

Prima del 2007, però, nel 2005 Moro aveva pubblicato un altro album dal titolo “Ognuno ha quel che si merita” e che contiene la canzone omonima che racconta i sogni e le speranze del cantautore. Bello anche il brano “Come” che chiude l’album ed è una canzone con cui il cantautore chiede perdono alla propria donna.

Il 2007, però, è l’anno della svolta per Fabrizio Moro che, tuttavia, nel corso della sua carriera, “è morto e nato tante volte”, come racconta lui. Dopo l’album “Pensa” che contiene altre canzoni bellissime come “Parole, rumori e giorni” che, ancora oggi, viene inserita nelle scalette dei tour e sulle cui note, normalmente, viene presentata la band che accompagna Fabrizio dal vivo, “La complicità” che racconta quello che dovrebbe essere uno degli ingredienti principali di una storia d’amore e la struggente “21 anni”, amatissima dai fans del Moro, Fabrizio tocca tematiche che non sono solo quelle sociali.

Nel 2008, Moro dimostra di non essere solo il cantautore dei temi impegnati presentandosi a Sanremo con “Eppure mi hai cambiato la vita” che racconta la fine di un amore e che è contenuta nell’album “Domani” in cui ci sono altri brani bellissimi del cantautore di San Basilio come il brano che dà il titolo all’album, “E’ solo amore” e “Libero”, brano diventato il manifesto di Moro che canta “la libertà è sacra come il pane”.

coronavirus - fabrizio-moro
Moro- Foto Facebook https://www.facebook.com/fabriziomoropage/

Bellissimo anche l’album “Ancora barabba” che va a completare l’EP Barabba, uscito a giugno del 2009 e in cui c’è il Fabrizio Moro arrabbiato con la società  nel brano “Barabba”, il Fabrizio Moro che racconta la forza, la rabbia e la voglia di vivere di chi è pronto a combattere contro le ingiustizie fino a quando ci sarà un po’ di “Sangue nelle vene”, ma c’è anche il Fabrizio Moro tenero e romantico capace di scrivere in musica delle vere e proprie dichiarazioni d’amore come “Il senso di ogni cosa” dedicato al figlio Libero, Il peggio è passato, Melodia di giugno che ha riproposto allo stadio Olimpico di Roma il 16 giugno 2018 in duetto con l’amico Ultimo e c’è il Fabrizio Moro che continua a cercare di raggiungere “Un pezzettino” di felicità.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fabrizio Moro | Nuove canzoni | Poesia dell’amore ritrovato

L’inizio e Via delle Girandole sono due manifesti del pensiero di Fabrizio Moro che si mette a nudo svelando al proprio pubblico il Fabrizio Mobrici papà che in “Babbo Natale esiste” racconta una bellissima storia al suo bambino, ma c’è anche il Fabrizio Moro orgoglioso di essere italiano che canta “L’Italia è di tutti. L’Italia che cade e rialza la testa” e c’è il Fabrizio Moro de L’eternità, brano che ha recentemente riproposto in duetto con Ultimo.

In Via delle Girandole, poi, c’è il Moro che racconta la morte di un amico con una melodia allegra come quella di “Alessandra sarà sempre più bella”, c’è il Fabrizio che racconta la bellezza della vita in un vero capolavoro musicale come “Acqua” e c’è il Fabrizio figlio che si rivolge a quel papà preoccupato per il suo futuro che lavorava in un’officina “mentre sognavi di timbrare il cartellino a vita”.

fabrizio moro sanremo 2020
Moro a Sanremo – Screenshot da video

Il 2017 segna nuovamente l’anno della svolta per Fabrizio Moro che si presenta nuovamente al Festival di Sanremo con un capolavoro nonché una delle canzoni d’amore più belle che siano mai state scritte. Portami via, dedicato alla figlia Anita, la donna più importante della sua vita, è un grido d’aiuto alla persona amata, l’unica in grado di portarlo via “dalla convinzione di non essere abbastanza forte quando cado contro un mostro più grande di me”.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Ultimo compie 24 anni | Messaggio speciale di Fabrizio Moro

Un brano con cui Moro non vince, ma con cui conquista il cuore di tutti, anche di quelli che fino a quel momento avevano ascoltato con scetticismo la sua musica. L’album Pace rappresenta il disco della consapevolezza, dell’uomo alla ricerca della pace e della felicità da cui, però, si tiene sempre ad un centimetro di distanza “altrimenti ho paura di perdere gli stimoli”.

fabrizio moro
Fabrizio Moro – Fonte Foto Instagram da https://www.instagram.com/fabriziomoropage/

Il 2018 è l’anno del grande successo in coppia con Ermal Meta in cui ha trovato un amico vero e con cui con il brano “Non mi avete fatto niente”, diventato un inno contro la paura conquista anche l’Europa. Nel 2019, infine, Fabrizio Moro torna a cantare se stesso nell’album “Figli di nessuno”: la paura di tornare a soffrire di attacchi di panico in Arresto cardiaco, i sensi di colpa di un padre verso il proprio figlio in Filo d’erba, la consapevolezza di aver fatto un viaggio difficile e pieno di ostacoli per poter realizzare i propri sogni in Per me e l’uomo innamorato dell’amore in tutto le sue forme in Come te e Quando ti stringo forte.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fabrizio Moro tenero papà | Pomeriggio con i figli Anita e Libero

fabrizio moro
Moro – Foto Instagram da https://www.instagram.com/fabriziomoropage/

Fabrizio Moro, però, è anche un uomo che è riuscito a trasformare quella rabbia verso il mondo in grinta per andare a prendersi quello che voleva. Quell’adolescente irrequieto, incompreso, sensibile e ambizioso ha lasciato spazio ad un uomo consapevole, ancora un po’ inquieto, ma più sereno. Ciò che è rimasto del ragazzino che suonava in una cantina sognando lo stadio Olimpico che è poi arrivato è la sensibilità con cui riesce a raccontare i sogni, le speranze, le paure, la felicità, la vita vera di tutte quelle persone che non solo amano la sua musica, ma hanno anche capito chi è Fabrizio Moro: un uomo vero, sincero, diretto, con i piedi ben piantati a terra.

Un padre preoccupato per il futuro dei suoi bambini, Libero e Anita di cui è perdutamente innamorato. Un uomo che ama il suo pubblico con cui adora avere un contatto umano al punto che i concerti live rappresentano la parte che ama di più del suo lavoro.

Gli auguri dei fans

fabrizio moro
Moro – Foto Instagram da https://www.instagram.com/fabriziomoropage/

Nel giorno del suo 45esimo compleanno, in attesa di tornare sotto le transenne, magari di uno Stadio Olimpico totalmente sold out, i fans hanno deciso di rendere più bello il giorno speciale di Fabrizio Moro inondandolo d’affetto perché Fabrizio Moro per tutti i suoi fans non è solo un idolo musicale, ma è un amico vero, un fratello, a cui chiedere aiuto nei momenti difficili, con cui gioire di un momento felice e a cui raccontare le proprie inquietudini.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fabrizio Moro sex symbol: la foto che fa impazzire tutti

Dai primi concerti in piazza, nei paesini sperduti al concerto di Londra fino al primo Palalottomatica, dal primo concerto allo stadio Olimpico al primo Forum di Assago, l’atmosfera che si respira ai concerti di Fabrizio Moro è sempre la stessa: magica in cui l’amore, l’energia e la grinta di Fabrizio Moro si fondano con l’affetto che i fans provano per un artista che ha insegnato loro a non arrendersi mai, a credere in se stessi e nei propri sogni. Nel giorno del suo compleanno, così, i fans si stringono in un abbraccio, oggi più che mai virtuale, per fargli gli auguri. Buon Compleanno Fabrizio e come canti tu, lontani vicini sempre.

Fabrizio Moro ringrazia i fans con L’eternità

fabrizio moro
Moro – Foto Instagram da https://www.instagram.com/fabriziomoropage/

Inondato dall’affetto dei suoi fans, Fabrizio Moro, poco dopo la mezzanotte, su Instagram, ha ringraziato tutti pubblicando un meraviglioso video in cui canta L’eternità accompagnandosi solo con il pianoforte. “Vi voglio bene”, sono le parole che poi dedica a tutti i suoi fans.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Moro (@fabriziomoropage) in data:

Un video che è stato apprezzatissimo dai fans che lo hanno immediatamente condiviso su tutte le fanpage.