Home Salute e Benessere Farina d’avena | 11 usi alternativi che non conoscete

Farina d’avena | 11 usi alternativi che non conoscete

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42
CONDIVIDI

La farina d’avena è un alimento molto conosciuto e consumato, ma non tutti sono a conoscenza degli usi alternativi, scopriamolo insieme.

crusca d'avena
Fonte: iStock photo

La farina d’avena deriva da una pianta della famiglia delle Graminaceesi utilizza spesso nella preparazione dei prodotti da forno, miscelata alla farina di frumento. Si possono preparare diverse ricette, come dolci, zuppe, ma non tutti sono a conoscenza degli usi alternativi di questo alimento. Infatti viene utilizzata anche come rimedio di bellezza, per le pelle e capelli, questo grazie alle sue proprietà emollienti, lenitive e rinvigorenti. Si può dire che la farina di avena è un vero toccasana per la pelle.

La farina d’avena, contiene carboidrati, proteine, fibre, vitamine come il calcio e il fosforo, che apportano energia, riducono il gonfiore addominale ed aumentano la sazietà. Un alimento davvero utile non solo in cucina, scopriamo gli utilizzi alternativi della farina d’avena, dalla cucina ai rimedi di bellezza.

Farina d’avena: proprietà

crusca avena
Avena Fonte: iStock photo

La farina di avena è un alimento davvero molto utile sia per la preparazione di zuppe, prodotti lievitati, che di creme corpo, shampoo e maschere viso. Ecco le principali proprietà dell’avena:

  • Idrata la pelle: la presenza di nutrienti come vitamine e i sali minerali, permettono di idratare in profondità la pelle del corpo. Si possono preparare delle maschere con lo yogurt e l’avena, che si applica sulla pelle lasciandola riposare per 10 minuti e poi si risciacqua.
  • Rinforza i capelli e dona lucentezza.
  • Favorisce la digestione e regola l’intestino: questo grazie alle fibre, infatti l’avena è altamente digeribile, indicata per le persone che hanno problemi di reflusso e di gastrite. Le fibre garantiscono una regolarità intestinale, evitando la stipsi. Chiedete consiglio al medico, sulle quantità da assumere per beneficiare di ciò.
  • Abbassa il colesterolo cattivo: quindi riduce il rischio di patologie del cuore.
  • Aiuta a dimagrire: grazie alle fibre che fanno aumentare il senso di sazietà e aiutano a bruciare i grassi.
  • Regola la glicemia: la farina d’avena contiene un basso indice glicemico che viene lentamente assimilato, in questo modo, mantiene i livelli di zucchero stabili.

Scopriamo gli usi alternativi della farina d’avena.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pera | un frutto con tanti benefici perfetto per preparare tante ricette

Rimedi di bellezza

Maschera viso fai da te effetto lifting
Maschera viso Fonte foto: Istock

Come già ribadito, la farina d’avena, può essere utilizzata sia per la cura dei capelli, che del corpo, scopriamo in dettaglio come utilizzarla.

1- Bagno all’avena: è consigliato in caso di arrossamenti e pelle irritata da scottature solari o orticaria, oppure anche se sentite la pelle molto disidratata o avvertite un pò di prurito. Prendete un sacchetto d’organza e riempite con della farina d’avena, poi chiudete con un nastro e immergete nella vasca da bagno riempita con acqua tiepida. Fate un bagno rilassante, dopo noterete la pelle liscia e idratata. In mancanza della vasca da bagno, potete fare la doccia, passate delicatamente lo stesso sacchettino sulla pelle umida, concentrandovi sulle zone interessate.

2- Scrub per il corpo: perfetto per esfoliare la pelle, perchè facilita il ricambio cellulare, la pelle così risulterà più ossigenata, liscia e luminosa. Preparate lo scrub in questo modo: in una ciotolina, mettete tre cucchiai di farina d’avena, un cucchiaio di sale marino fino e l’olio d’oliva, mescolate bene, fino ad ottenere una consistenza molto simile a che acquistate di solito. I granelli di sale e di avena svolgeranno un azione esfoliante e l’olio renderà la pelle morbida. E’ preferibile fare lo scrub dopo la doccia, quando la pelle è ancora umida. Non fatelo se avete la pelle irritata o con ferite.

SULLO STESSO ARGOMENTO: 5 trattamenti da fare in casa se hai la pelle secca -VIDEO-

3- Rimedio contro i brufoli: diverse donne hanno qualche brufoletto sul viso, la farina d’avena fa il caso vostro. In una ciotolina, mettete un cucchiaino di farina d’avena e uno di acqua tiepida, mescolate bene fino ad avere una consistenza morbida. Applicate sulla zona interessata, stendete energicamente e lasciate agire tutta la notte, magari potete coprire con una garza. Questo rimedio è utile in caso di piccoli e pochi brufoli, magari chiedete il parere medico in caso contrario.

4- Maschera idratante per il viso: con la farina d’avena, si può preparare una maschera viso perchè idrata in profondità la pelle. E’ consigliata per le donne che hanno la due cucchiai di farina d’avena e due di acqua di rose, mescolate bene con un cucchiaio, fino a quando non sarà omogenea. Applicatela sul viso con movimenti circolari e lasciate agire per 20 minuti, poi risciacquate con acqua tiepida e tamponate con un asciugamano.

5- Detergente idratante mani: potete utilizzarlo più volte al giorno, così le vostre mani saranno sempre morbide e vellutate. In un barattolo, mettete la farina di avena e lasciate vicino un cucchiaino, all’occorrenza basterà versarne un pò sulle mani umide. Lavarle poi sotto l’acqua corrente e sfregare come d’abitudine.

6- Shampoo naturale: lavare i capelli con la farina d’avena si può, mettete 2 cucchiai di in una ciotolina con dell’acqua tiepida, mescolate, fino ad ottenere una cremina non troppo densa. Applicate sui capelli umidi e fate dei massaggi sia sulla cute che sulle lunghezze, poi risciacquate abbondantemente.In caso di capelli lunghi, occorrono qualche cucchiaio in più di farina.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Capelli splendenti e sani con la farina e il latte d’avena

7- Saponette alla farina d’avena: se avete delle vecchie saponette, potete utilizzarle per crearne di nuove. In una ciotolina, grattugiate il sapone e lo lasciate sciogliere in un pentolino con dell’acqua, a fiamma media. Solo quando si sarà sciolto, aggiungete un paio di cucchiai di farina e mescolate con un cucchiaio, poi versate il tutto, negli stampini adatti per saponette e lasciate riposare per qualche giorno. Trascorso il tempo, potete utilizzarle, in mancanza di stampi, non scoraggiatevi, potete utilizzare i brick in tetrapak dei succhi di frutta. Lavateli e aprite il lato superiore, versate il composto e lasciate solidificare.

Utilizzi in cucina

Porridge di avena e overnight porridge
Porridge di avena Fonte:iStock Photo

La farina d’avena viene utilizzata nella dieta per aiutare a perdere peso ed a mantenere il peso forma, non solo aiuta ad equilibrare l’intestino, grazie alle fibre in essa contenuta.

1- Dieta equilibrata: la farina d’avena, viene utilizzata in cucina come sostituta di altre farine, in particolare di quelle molto raffinate. Sicuramente è la scelta più salutare perchè è ricca di nutrienti. Inoltre è meno calorica, più ricca di fibre e sazia di più, si possono preparare biscotti e plumcake, ma anche pane e zuppe. Ecco alcune ricette:

2- Addensante: quante colte vi è capitato di preparare delle vellutate di verdure, o delle salse o condimenti come la besciamella e risulta troppo liquida?  Aggiungete un pò di  farina d’avena e mescolate il tutto, fino a quando non ottenete la consistenza desiderata.

3- Per gli sportivi: apporta molta energia l’avena, infatti è il cereale più adatto a che pratica sport di resistenza. Chi pratica sport può integrare nella propria dieta alimenti che la contengono.

crusca d'avena
Fonte: iStock photo

4- Panatura: la farina d’avena può essere utilizzata per panare prodotti da friggere come crocchè, arancini e cotolette. un’alternativa più salutare rispetto al pangrattato che si trova in commercio.