Coronavirus e mezzi pubblici | Consigli esperti per non correre rischi

0
10

Gli esperti svelato alcune misure che tutti possiamo adottare quando prendiamo i mezzi pubblici in questo perido di Coronavirus così da evitare il contagio.

autobus coronavirus
Foto da Pixabay

Tra i numerosi quesiti che hanno avvolto l’attesa Fase 2 in una nube di dubbi ci sono senza dubbio quelli che riguardano la fruizione dei mezzi pubblici.

Autobus e metropolitane sembrano esser per loro stessa natura contesti assai ostici rispetto alle misure di sicurezza richieste per questo periodo di “convivenza con il virus”, come lo ha descritto il premier Conte, e molti cittadini si trovano dunque impauriti e spaesati di fronte all’opportunità di riprendere i mezzi pubblici.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fase 2 | Il distanziamento nei mezzi pubblici è impossibile VIDEO

Oggi proviamo a chiarire le idee sull’argomento “mezzi pubblici e Coronavirus” ma, soprattutto, a fornirvi una serie di consigli che posano trasformarsi in altrettanti strumenti per scongiurare il pericolo contagio qualora domani vi ritroviate su un autobus o una metropolitana.

Mezzi pubblici sicuri anche con il Coronavirus

passeggeri autobus
Foto da Pixabay

Esperti, tra cui Bernard Camins, professore di malattie infettive presso l’Icahn School of Medicine at Mount Sinai, e Amira Roess, professoressa di medicina e professore di salute globale ed epidemiologia alla George Mason University, hanno illustrato a Business Insider alcuni accorgimenti che tutti noi possiamo prendere per non esporsi a nessun rischio potenziale mentre si viaggia sui mezzi pubblici.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Come cambieranno i trasporti pubblici e privati in Italia

Disinfettare e lavare le mani – Avere con sé un igienizzante mani da usare una volta usciti da qualsiasi forma di trasporto pubblico è uno step imprescindibile. Come spiega Avisheh Forouzesh, specialista in malattie infettive e proprietario di Advanced Infectious Disease Medical in New Jersey:

“Se non avete accesso immediato ad acqua e sapone, usate un igienizzante per mani a base alcolica. È un gesto semplice che ognuno può compiere”.

Non usare dispositivi mobili personali mentre si usa il trasporto pubblico – E’ senza dubbio difficile che il cellulare divenga veicolo di contagio ma, qualora le distanze si riducano, meglio esser prudenti. Per ricordare di non compiere il gesto automatico di armarsi di cellulare durante il viaggio, Carol Shoshkes Reiss, professoressa di biologia, neuroscienze e salute pubblica alla New York University, consiglia di cambiare la sua collocazione nella borsa: non trovandolo al solito posto dovrebbe tornarci in mente perché lo abbiamo spostato. In caso di utilizzo obbligato si consiglia comunque di pulire con cura lo schermo una volta scesi dal mezzo pubblico.

Non toccare occhi, naso e bocca – E’ una di quelle regole che ci vengono ripetute sin dall’inizio di questa epidemia ma che, ora più che mai, va tenuta nella dovuta considerazione.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Covid-19 lavoro | l’Inail ha classificato le professioni più a rischio

Non mangiare o bere sui mezzi pubblici – E’ un gesto che aumenta vertiginosamente le opportunità di toccare la faccia.

Voltarsi nel caso di colpi di tosse sospetti – Qualora qualcuno tossisse sarebbe bene allontanarsi più possibile, se possibile anche cambiare vagone. Niente panico però se gli spazi non dovessero consentirlo: anche voltarsi semplicemente può esser una buona soluzione.

Disinfettare la borsa – Soprattutto se l’avete poggiata a terra o se è venuta a contatto con qualsiasi superficie del mezzo pubblico sarebbe bene ,una volta scese, passarvi sopra una salvietta igienizzante.

Pericolo tornelli – Si tratta a tutti gli effetti di un potenziale veicolo di contagio quindi, qualora possibile, si consiglia di non toccarlo con le mani e spingerlo con le anche.

mezzi pubblici
Foto da Pixabay 

Certo, si tratta di piccoli gesti ma che potrebbero esser veramente dei gesti “salvavita”.

Più di ogni altra cosa però una assume la massima importanza: mai farsi prendere dal panico. Lavandosi le mani con regolarità, mantenendo il più possibile la distanza di sicurezza e osservando semplici norme igieniche tutto andrà senza dubbio per il meglio.