Home Curiosità Lavare le mani | Ministero della Salute insegna come farlo correttamente

Lavare le mani | Ministero della Salute insegna come farlo correttamente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:25
CONDIVIDI

Lavare le mani correttamente è il primo strumento per prevenire le infezioni. Ma sappiamo come si fa? Ce lo svela il Ministero della Salute.

Lavare spesso le mani
Lavare le mani Fonte: Istock Photo

“Il lavaggio delle mani ha lo scopo di garantire un’adeguata pulizia e igiene delle mani
attraverso una azione meccanica.
Per l’igiene delle mani è sufficiente il comune sapone.
In assenza di acqua si può ricorrere ai cosiddetti igienizzanti per le mani (hand sanitizers),
a base alcolica. Si ricorda che una corretta igiene delle mani richiede che si dedichi a questa operazione non meno di 40-60 secondi se si è optato per il lavaggio con acqua e sapone e non meno di 30-40 secondi se invece si è optato per l’uso di igienizzanti a base alcolica.
Questi prodotti vanno usati quando le mani sono asciutte, altrimenti non sono efficaci.
Se si usano frequentemente possono provocare secchezza della cute.
In commercio esistono presidi medico-chirurgici e biocidi autorizzati con azione battericida, ma bisogna fare attenzione a non abusarne.
L’uso prolungato potrebbe favorire nei batteri lo sviluppo di resistenze nei confronti di questi prodotti, aumentando il rischio di infezioni.”

Ha parlare è il Ministero della Salute, l’unico organo capace di guidarci verso una concreta e corretta tutela della nostra salute.

Con il panico da Coronavirus  sempre più dilagante si è tornato a fare un gran parlare delle misure di prevenzione che ciascun cittadino può adottare nella sua quotidianità. Piccole accortezze che, in generale, prevengono la trasmissione di diversi malanni più o meno stagionali e che aiutano a mantenere un buon livello di igiene e salute personale e dell’intera società.

A parte l’attuale stato di allarme (o allarmismo a seconda di come lo si voglia interpretare) lavare le mani rimane un gesto che si dovrebbe non solo compiere regolarmente lungo la giornata ma anche eseguire secondo parametri ben precisi.

Sei sicura infatti di saperti lavare le mani correttamente? Il Ministero della salute a diffuso un vero e proprio decalogo che spiega come e perché l’igiene delle mani vada curata quotidianamente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> How to: come lavarsi le mani nel modo giusto

Lavare le mani contro le infezioni: le regole del Ministero della Salute

sapone
maneggiare il cibo con mani sporche, ecco cosa succede (Istock Photos)

Già dall’incipit abbiamo capito come lavare le mani sia il primo, e forse più efficace, gesto per tutelare la nostra salute.

Con le mani entriamo a contatto con il mondo e con ogni germe, virus o bacillo che lo popola. Poi ci tocchiamo il naso, gli occhi, la bocca e, come se non bastasse, tocchiamo il nostro prossimo: ecco come un virus si propaga.

Ripulendo le nostre mani, potremmo dunque dire, ripuliamo il mondo (o quasi) e dunque lavarsi le mani si trasforma da gesto di igiene personale in vero e proprio gesto di civiltà.

Ma quando ci si deve lavare le mani? In quali occasioni dovrebbe esser considerato un vero e proprio obbligo? Anche a questo risponde il Ministero della Salute nel suo opuscolo, ponendo in primo luogo proprio questa comune domanda:

“Lavare frequentemente le mani è importante soprattutto quando trascorri molto tempo fuori casa, in luoghi pubblici. Il lavaggio delle mani è particolarmente importante in alcune situazioni, ad esempio:

PRIMA DI…
• mangiare
• maneggiare o consumare alimenti
• somministrare farmaci
• medicare o toccare una ferita
• applicare o rimuovere le lenti a contatto
• usare il bagno
• cambiare un pannolino
• toccare un ammalato

DOPO…
• aver tossito, starnutito o soffiato il naso
• essere stati a stretto contatto con persone ammalate
• essere stati a contatto con animali
• aver usato il bagno
• aver cambiato un pannolino
• aver toccato cibo crudo, in particolare carne,
pesce, pollame e uova
• aver maneggiato spazzatura
• aver usato un telefono pubblico,
maneggiato soldi, ecc.
• aver usato un mezzo di trasporto
(bus, taxi, auto, ecc.)
• aver soggiornato in luoghi
molto affollati, come palestre,
sale da aspetto di ferrovie,
aeroporti, cinema, ecc.”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Mani pulite: regole per l’igiene perfetta

Igienizzare le mani è dunque una sana abitudine in svariate circostanze e proprio per questo esistono due distinti modi per potervi provvedere, uno più laborioso e l’altro più sbrigativo, una sorta di “pronto intervento” per pulire le mani.  Nel primo caso ci stiamo riferendo al caro vecchio “acqua e sapone”, lavare le mani utilizzando il rubinetto dunque, il secondo è quello che possiamo mettere in atto attraverso l’uso dei celebri gel disinfettanti per le mani, il più famoso dei quali rimane ad oggi l’Amuchina.

Tenendo conto di questi due metodi possibili per occuparci dell’igiene delle nostre mani sarà bene apprendere i segreti di entrambi, scoprire come gestirli al meglio e renderli veramente efficaci.

Partiamo allora dai tempi. Quanto dovremmo impiegare per igienizzare veramente le nostre mani? Per lavare le mani con acqua e sapone occorreranno 60 secondi mentre utilizzando i prodotti a base di soluzione alcolica ne basteranno circa 30.

Gli iter da seguire sono però leggermente divergenti.

Secondo il Ministero della Salute, per lavare le mani con acqua e sapone occorrerà:

1 Bagna bene le mani con l’acqua
2 Applica una quantità di sapone sufficiente per coprire tutta la superficie delle mani
3 Friziona bene le mani palmo contro palmo 4 Friziona il palmo sinistro sopra il dorso destro intrecciando le dita tra loro e viceversa
5 Friziona il dorso delle dita contro il palmo opposto tenendo le dita strette tra loro
6 Friziona le mani palmo contro palmo avanti e indietro intrecciando le dita della mano destra incrociate con quelle della sinistra
7 Friziona il pollice destro mantenendolo stretto nel palmo della mano sinistra e viceversa
8 Friziona ruotando avanti e indietro le dita della mano destra strette tra loro nel palmo della mano sinistra e viceversa
9 Friziona il polso ruotando avanti e indietro le dita della mano destra strette tra loro sul polso sinistro e ripeti per il polso destro
10 Sciacqua accuratamente le mani con l’acqua
11 Asciuga accuratamente le mani con una salvietta monouso
12 Usa la salvietta monouso per chiudere il rubinetto

E per la soluzione con igienizzante mani? Anche qui il Ministero della Salute ci illustra gli step base da seguire:

1 Versa nel palmo della mano una quantità di soluzione sufficiente per coprire tutta la superficie delle mani
2 Friziona le mani palmo contro palmo
3 Friziona il palmo sinistro sopra il dorso destro intrecciando le dita tra loro e viceversa
4 Friziona bene palmo contro palmo
5 Friziona bene i dorsi delle mani con le dita
6 Friziona il pollice destro mantenendolo stretto nel palmo della mano sinistra e viceversa
7 Friziona ruotando avanti e indietro le dita della mano destra strette tra loro nel palmo della mano sinistra e viceversa
8 Friziona il polso ruotando avanti e indietro le dita della mano destra strette tra loro sul polso sinistro e ripeti per il polso destro
9 Una volta asciutte le tue mani sono pulite

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.

lavare le mani regole
Foto da Ministero della Salute
come lavare le mani
Foto da Ministero della Salute 

Solo così avremo mani veramente pulite e, soprattutto, una vita a prova, o quasi, di virus, naturalmente per quanto concerne ciò che nel nostro piccolo possiamo prevenire: le malattie esistono e certo non possiamo debellarle totalmente con le sole nostre forze ma possiamo provare a render loro la vita un pochino più difficile, in primis lavandoci le mani.. nel modo corretto, naturalmente!