Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Spezie | perchè sono importanti e come utilizzarle in cucina

Spezie | perchè sono importanti e come utilizzarle in cucina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00
CONDIVIDI

Le spezie sono molto utilizzate in cucina, sia per la preparazione di ricette salate che dolci. Scopriamo i benefici e quali sono.

Aromi
Spezie in cucina Fonte:Pixabay

Le spezie sono delle sostanze aromatiche molto utilizzate in cucina, per insaporire diversi piatti dagli antipasti ai contorni. Non solo anche tantissimi dolci vengono preparati con spezie. Tra l’altro le spezie sono utili per il nostro organismo, in quanto apportano benefici.

Sono utilizzate da millenni ormai e sono state introdotte nella cucina occidentale già ai tempi dei Romani, perchè commerciavano con l’est.

Per un periodo di tempo, sono state mese nel dimenticatoio, durante il Medioevo, ma poi sono state introdotte nuovamente. Le spezie hanno cambiato il corso della storia, infatti con i commerci e le battaglie, queste hanno contribuito a insaporire i piatti rendendoli anche più sani. Infatti in molti casi è preferibile condire i piatti con le spezie anzichè del sale, perchè sono più benefiche.

Scopriamo insieme quali sono le spezie e soprattutto come utilizzarle al meglio in cucina.

SULLO STESSO ARGOMENTO:Spezie contro il gonfiore: scopriamo le migliori

Spezie: cosa sono

 Erbe aromatiche
Spezie in cucina Fonte: Pixabay

Le spezie sono utilizzate tantissimo in cucina, per la preparazione di tante ricette salate e dolci, donano ai vostri piatti un sapore unico e particolare.

Inoltre con il loro utilizzo, si va a limitare notevolmente l’utilizzo di sale, rendendo ogni piatto molto appetibile e con ridotto contenuto di sale. Ormai in tutto il mondo vengono utilizzate le spezie, ma è opportuno porre attenzione tra la differenza tra spezie e erbe aromatiche.

-Spezie: si fa riferimento in particolar modo a semi o baccelli, oppure fiori e boccioli, le spezie in questione sono:

  • cumino
  • cardamomo
  • zafferano
  • chiodi di garofano
  • pepe in grani
  • paprika
  • radici di zenzero
  • cannella

-Erbe aromatiche: si fa riferimento alle foglie profumate o ai gambi verdi della pianta, come:

  • prezzemolo
  • menta
  • rosmarino
  • basilico

Ci sono alcune piante che possono essere anche spezie, si fa riferimento al coriandolo, un’erba, che ha fiori, gambi, i semi e le radici sono definite spezie.

E’ importante ribadire che ci deve essere un abbinamento preciso tra spezi e alimenti da condire, la scelta non viene fatta a caso, ma vanno seguite delle regole precise.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Sedano | Piacere leggero ricco di benefici

Le spezie sono state sempre utilizzate in cucina, come sostituti del sale, visto che in passato era una merce preziosa. Sia le spezie che le erbe aromatiche, sono dei veri alleati in cucina, ma alcune volte vengono dimenticate e sostituite con il sale e questo è un errore.

Non solo sono un esplosione di colore ma anche di sapori diversi, inoltre apportano benefici al nostro organismo. Sono un vero toccasana per la digestione e non solo mantengono anche il peso forma perfetto.

Senza l’uso delle spezie, tantissimi piatti avrebbero un sapore totalmente diverso, scopriamo come abbinare le spezie in cucina ai diversi piatti.

Benefici per l’organismo

glicemia alta sintomi
Cartella dell’indice glicemico, IStock

Come già anticipato le spezie apportano diverse benefici al nostro organismo ed esaltano i sapori di diversi piatti, esaminiamo in dettaglio.

  • Apportano sali minerali: le spezie contengono diversi sali minerali, come potassio, calcio, magnesio o ferro, quindi fondamentali per la nostra salute.
  • Sostituti del sale: sono dei veri e propri sostituti del sale, rendono ogni piatto più squisito e saporito. Si consiglia l’utilizzo per le persone che hanno problemi di ipertensione o obesità, chiedete sempre il parere medico sulla modalità di assunzione.
  • Aumentano il senso di sazietà: le spezie non sono solo responsabili di insaporire i piatti e bevande, ma aumentano sia la temperatura corporea e aumentano il senso di sazietà. In particolar modo, i semi di cardamomo contengono una sostanza cineolo,  simile alla caffeina che è in grado di stimolare il corpo naturalmente, riducendo il senso di fame.
  • Favoriscono la digestione: infatti le spezie hanno proprietà digestive, conosciute dall’antichità, perchè favoriscono l’assorbimento dei grassi. In questo modo la digestione è più rapida.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Piante aromatiche: 10 piante che puoi coltivare a casa in una bottiglia d’acqua

  • Abbassa il livello di insulina: le spezie sono consigliate nelle diete, si usano per contrastare l’innalzamento della glicemia.
  • Ricchi in antiossidanti: secondo un recente studio, origano, timo, rosmarino, salvia e chiodi di garofano sono le piante aromatiche e le spezie con il maggior potere antiossidante. Hanno, infatti, una buona concentrazione di vitamina C e vitamina A, che neutralizzano l’effetto dei radicali liberi nel nostro corpo.
  • Migliorano le caratteristiche organolettiche del piatto: insaporiscono i piatti dolci e salati, rendendo le ricette uniche e gustose.

Come utilizzarle in cucina

Biscotti allo zenzero
Biscotti allo zenzero Fonte: Istock photo

Le spezie ne sono diverse, con sapori e profumi differenti, scopriamo quelle più utilizzate.

1. Aneto: si utilizzano sia le foglie che i semi, il sapore ricorda il finocchietto, si utilizza per aromatizzare il pesce, carne e insalate. I semi di aneto, invece, vengono utilizzati per aromatizzare i liquori.

2. Anice Stellato: ha un sapore dolce, infatti viene utilizzato per la preparazione di dolci e liquori come il Sambuca. Ma può essere utilizzato per dare un gusto più deciso al pollo, maiale o coniglio.

3. Cannella: una spezia molto utilizzata nelle cucina per la preparazione di ricette dolci, si può utilizzare in polvere o in bastoncini. Sposa molto bene con le mele, infatti spesso si preparano dolci davvero gustosi, clicca qui per vedere il video di mini tortine. La cannella può aromatizzare creme, gelati e liquori come lo Strega.

4. Cardamono: è una spezia molto pregiata, come lo zafferano, si utilizza per insaporire il tè e il caffè. E’ particolare come spezia, ha un sapore molto deciso e ne basta davvero una quantità discreta per insaporire le pietanze. Talvolta viene miscelata a altre spezie.

5. Chiodi di Garofano: conosciuti per aromatizzare i dolci a base di frutta, il pandolce, no solo anche per preparare biscotti, liquori e vin brulé. Mentre per le ricette salate, i chiodi di garofano si usano per la selvaggina, gli arrosti i bolliti o i formaggi stagionati. Ne bastano davvero pochi anche 2 per insaporire il tutto.

6. Noce Moscata:perfetta per dare un sapore deciso ai dolci e soprattutto besciamella, ma si aggiunge anche a purè e a ripieni di pasta fresca. Si acquista a dimensioni come noccioli, da grattugiare direttamente sulle pietanze e ha un profumo molto forte e persistente.

7. Zenzero:molto utilizzata nella cucina asiatica e non solo si utilizza sia fresco affettato che essiccato, oppure in polvere. Si possono preparare anche dei friabili dessert.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Biscotti al pan di zenzero, ricetta tipica di Natale

8.Pepe nero: si utilizza come sostituto del peperoncino, si può trovare in polvere o in grani, da macinare al momento.

9. Pepe Rosa: si utilizza in cucina come il pepe nero, perchè ha un’aroma molto simile.

10. Peperoncino: una spezia molto utilizzata in cucina e può essere consumato sia fresco che essiccato, talvolta lo si trova sott’olio. Da un sapore deciso e piccante a diversi piatti, da quelli più semplici a quelli più elaborati

11.Zafferano: ha una duplice utilità, viene utilizzato o come spezia o come colorante. La ricetta classica della tradizione culinaria italiana è il risotto alla milanese.

paprika
Paprika Fonte: Istock

12. Paprica: spezia che deriva dal peperone, dopo l’essiccazione, spesso viene utilizzata con altre spezie. Ha un profilo aromatico molto forte ed è un pò piccante,si utilizza su piatti  a base di formaggi e carne. In commercio esistono due tipologie di paprica: dolce e piccante.