Home Maternità Salute Travasi Montessoriani, un gioco che piace molto ai bambini

Travasi Montessoriani, un gioco che piace molto ai bambini

CONDIVIDI

Uno dei giochi montessoriani che piace più ai bambini è quello dei travasi. Il passare ripetutamente dei materiali da un contenitore all’altro li appassiona da sempre.

Travasi montessoriani, un gioco amato dai bimbi

Il gioco ai bambini serve per crescere e per costruire se stessi e questa funzione delle attività ludiche è stata messa al centro della filosofia montessoriana dalla sua fondatrice. Il bimbo giocando sviluppa nuove competenze che lo fanno davvero sentire soddisfatto a livello interiore. Il gioco dei travasi è una di quelle attività che riempiono di gioia i bambini regalando loro la possibilità di imparare, agire e concentrarsi.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:  Asilo Montessoriano, la casa dei bambini

Il gioco ripetitivo per i bambini è estremamente funzionale all’apprendimento e quando è immerso in tale attività, come quella dei travasi, l’adulto dovrà avere molto rispetto dei suoi tempi, dei silenzi, della concentrazione e soprattutto della ripetizione.

Se vuoi restare sempre aggiornato sulla categoria maternità, clicca qui! 

Come allestire le attvità di travaso per i bambini

Cestino dei tesori montessori, come realizzarlo

I bambini nei primi mesi di vita cominciano a prendere consapevolezza del loro corpo e delle potenzialità di esso. Lo strumento che permetterà loro di esplorare il mondo e di giocare sono le mani, e per questo andranno esercitate continuamente attraverso il gioco.

Eseguire il travaso di un oggetto da un recipiente all’altro è il primo dei giochi che si possono proporre ai bambini, per poi allestire travsi con materiali diversi, sempre più piccoli e per i più grandi anche con liquidi. I travasi possono essere fatti con le mani o con uno strumento come un bicchiere, un cucchiaio o un mestolo di legno. 

Per poter organizzare dei travasi in casa, si potrà utilizzare un grande cartone, dove il bimbo potrà muoversi in piena libertà. I recipienti potranno essere diversi e i materiali infiniti, dalla pasta in vari formati, alle palline fino alla sabbia. Per i bimbi più piccoli il consiglio è quello di utilizzare oggetti sicuri che non possando ingerire o che non rischino di soffocarli, per i più grandi via libera ad ogni tipo di materiale. I liquidi per esempio, potranno essere travasati da un recipiente all’altro con l’utilizzo di una spugna. 

->>GUARDA ANCHE: 

Desideri ‘mangiare di baci’ il tuo bambino? I motivi della scienza

Bimbi dimenticati in auto: slitta l’obbligo dei sistemi anti abbandono

I tuoi figli non dovrebbero mai più sedersi in questa posizione

I figli fanno invecchiare il Dna delle madri di 11 anni

Cestino dei tesori montessoriano, cosa è e come realizzarlo

Aggressività nei bambini piccoli: fattori di influenza e comportamenti

Come curare la dermatite da pannolino al neonato: cause e rimedi

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI