Home Dieta e Alimentazione

Depurarsi prima dell’estate: strategie e rimedi utili

CONDIVIDI

Dopo l’inverno e in vista della bella stagione l’organismo ha bisogno di depurarsi dalle scorie nascoste: ecco alcune strategie e consigli utili per riuscirci.

8 consigli pratici per rimetterti in forma
(Istock Photos)

La primavera è finalmente arrivata e porta con sè la voglia di lasciarsi alle spalle gli strascichi del lungo inverno: è giunta l’ora di depurare l’organismo dentro e fuori da scorie e tossine, mettendo in pratica le migliori strategie per arrivare all’estate bella e in forma!

Sono tantissimi i “punti deboli” che l’inverno ci ha lasciato, senza contare le festività pasquali che hanno concluso in bellezza il periodo degli stravizi: abbiamo attraversato mesi di influenza, malanni stagionali, sgarri a tavola e stress di vario genere che hanno lasciato i segni su pelle, capelli, digestione, umore.

Come possiamo rimediare agli strascichi invernali e quali sono le migliori strategie per depurarsi in vista dell’estate? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Se vuoi essere sempre aggiornata su tutti i consigli utili e le novità in tema di salute e benessere CLICCA QUI!

Depurarsi bene e in fretta: consigli e strategie di primavera

Depurarsi da.. Gli strascichi di influenza e raffreddore

L’influenza stagionale e tutti i suoi sintomi lasciano una serie di strascichi e tossine che producono radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce e di svariate malattie.

Per rimediare, è indispensabile inserire nell’alimentazione quotidiana cibi ricchi di antiossidanti, molecole in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi e aiutare l’organismo a riprendere energia e vigore.

Le migliori fonti di antiossidanti sono:

Vitamina C, che si trova nei vegetali di colore rosso, giallo, arancione e verde come peperoni, pomodori, kiwi.
Vitamina E, che si trova nell’olio extra vergine di oliva, nel germe di grano, nella frutta a guscio e nei semi oleosi.
Flavonoidi, presenti nei vegetali di colore rosso e viola come fagioli rossi, frutti di bosco, carciofi, avocado e mele.

Cibi sbagliati, come depurare l’organismo

In inverno è più facile eccedere a tavola e esagerare nel consumo di cibi dannosi come dolciumi, salumi, formaggi grassi. Con il freddo, infatti, il corpo ha bisogno di più calorie e l’errata convinzione che i cibi grassi riscaldino ne aumenta il consumo.

Questa abitudine poco sana porta a differenti problemi, non soltanto in termini di chili di troppo: è possibile ritrovarsi in una situazione di insulino-resistenza che predispone al diabete, oppure procurarsi una disbiosi intestinale che causa sintomi fastidiosi come gonfiore, diarrea e stipsi.

Per depurarsi dagli zuccheri in eccesso è possibile mettere in pratica alcuni trucchi utili:

– Preferisci il consumo di carboidrati complessi a quello di dolci, ad esempio introducendo la pasta nella tua dieta.
– Fai attenzione agli zuccheri nascosti in alimenti già pronti come il ketchup o i legumi in scatola.
– Prendi l’abitudine di scrivere un diario alimentare per tenere sotto controllo la quantità di zuccheri ingeriti (che non deve superare i 25 grammi al giorno).
– riduci i grassi come burro e margarina, preferendo gli oli vegetali e evitando di superare i 4 cucchiai al giorno.

Depurare l’organismo dagli alcolici

alcol

Tra l’aperitivo dopo il lavoro, un buon bicchiere di vino a cena o una birra con gli amici può capitare di raggiungere la soglia massima di alcol che il nostro organismo può tollerare.

Alla lunga, il fegato può risentire del consumo di alcolici e le sostanze nocive contenute in questo tipo di bevanda entrano in circolo nel sangue con effetti negativi su tutto il corpo.

Il modo migliore per depurarsi dall’alcol è innanzitutto smettere di bere. In secondo luogo, è fondamentale bere molta acqua che lava via i residui di etanolo e aiuta il fegato a ripulirsi. Infine, è una buona idea aumentare il contenuto di fibre incrementando il consumo di frutta e verdura.

Potrebbe interessarti anche: I segnali che il tuo fegato ha qualcosa che non va

Inquinamento atmosferico: come depurarsi dai suoi effetti

Nei mesi freddi la concentrazione di inquinanti atmosferici è maggiore e crea irritazione alle mucose delle vie respiratorie, procurando un’infiammazione cronica. In questa situazione è facilissimo ammalarsi di raffreddore, asma, bronchite e altre patologie simili.

Il problema sono le polveri sottili che vengono immesse nell’organismo attraverso la respirazione e arrivano fino ai bronchi e ai polmoni, passando poi attraverso il sangue per arrivare a tutti gli altri organi.

La strategia migliore per rimediare in questo caso è trascorrere alcuni giorni in montagna, approfittando delle prime giornate primaverili. Bastano soltanto due giorni lontano dal traffico e dallo smog per migliorare la situazione in maniera considerevole.

Come eliminare le sostanze chimiche dal nostro organismo

 

Le sostanze chimiche dannose sono contenute praticamente ovunque: coloranti, conservanti, pesticidi, additivi, detersivi sono soltanto alcuni dei possibili esempi delle tossine chimiche che ogni giorno introduciamo nel nostro corpo attraverso l’alimentazione.

Tali sostanze affaticano reni, intestino, fegato ma anche la pelle: l’eliminazione di questi rifiuti avviene infatti attraverso feci, urine e sudore. Tuttavia, se il corpo è troppo intossicato, gli organi lavorano a fatica e non riescono ad eliminare le tossine.

La strategia migliore per depurarsi in questo caso è bere almeno due litri di acqua naturale al giorno, preferendo l’oligominerale con poco sodio. Aggiungete poi un maggior consumo di frutta di stagione e preferite le fragole, l’ananas e il pompelmo che sono dei veri e propri depuratori naturali.

Fonte: VIVERSANI Speciale DETOX

Potrebbe interessarti anche:

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI