Home Salute e Benessere

Problemi al fegato: 9 sintomi da non sottovalutare assolutamente

CONDIVIDI

Problemi al fegato: i sintomi da non sottovalutare assolutamente che possono indicare un problema a livello epatico

Problemi al fegato, come riconoscerli?

Il fegato è probabilmente l’organo che più di tutti garantisce lo stato di salute generale del nostro organismo: svolge oltre 500 funzioni differenti, anche se il suo compito principale è quello di raccogliere ed eliminare le tossine che si annidano in tutti i punti nostro organismo.

Tra le altre funzioni svolte dal fegato, abbiamo anche quella di combattere le infezioni, regolare i livelli di ormoni ed enzimi, istruire gli altri organi del nostro corpo su come comportarsi per mantenersi in salute. Va da sè che un organo così importante deve essere tenuto accuratamente sotto controllo.

Problemi al fegato: i 9 sintomi da non sottovalutare

Problemi al fegato, come riconoscerli?

Esistono alcuni sintomi che sono spia di un cattivo funzionamento del fegato e che non vanno assolutamente sottovalutati, perché possono provocare a lungo andare malattie epatiche anche gravi come la cirrosi o la sindrome del fegato grasso.

Questi sintomi vanno tenuti sotto stretto controllo e, se compaiono, è il caso di parlarne con il medico per decidere se è necessario procedere con degli accertamenti più approfonditi per conoscere lo stato di salute del nostro fegato.

Vuoi essere sempre aggiornata su tutte le novità e i consigli riguardanti Salute e Benessere? CLICCA QUI

1) Ingiallimento di occhi e pelle > è spesso uno dei primi segni rivelatori di problemi epatici. Molte volte è correlato al consumo eccessivo di alcolici.

2) Urina scura > se l’urina si presenta leggermente più scura del solito è spesso un semplice segno di disidratazione. Ma quando il colore tende troppo all’arancione o addirittura al marrone, è solitamente segno che il fegato non sta eliminando in maniera efficace le tossine. Bisogna fare ancora più attenzione se questo sintomo è accompagnato da dolore nella parte centrale della schiena.

Per proseguire nella lettura clicca su “Successivo”