Home Unghie

Pedicure: passaggi e semplici mosse per piedi perfetti

CONDIVIDI
pedicure
iStock Photo

Tutti i passaggi chiave per un pedicure impeccabile che ci regali piedi da fata.

Per tutto l’anno ci prendiamo grande cura delle nostre mani, un biglietto da visita per le donne e un dettaglio che si trova in primo piano h24, che sia un giorno lavorativo o un giorno di svago. Ma non abbiamo forse dimenticato qualcosa? I piedi!

Già, loro, che restano coperti sino a quando le temperature non diventano sufficientemente roventi da farli scoprire. Solitamente ci ricordiamo di prendercene cura solo in extremis, nei mesi di maggio o giugno, momento nel quale li ritroviamo secchi, con qualche callo di troppo e decisamente bisognosi di attenzioni.

La bella stagione è dunque il momento del pedicure per eccellenza e sarà bene sfruttarlo al meglio. Ecco perché CheDonna.it vuole fornirvi tutte le informazioni utili per prendervi cura al meglio dei vostri piedi, così da renderli semplicemente impeccabili.

La prima scelta da compiere sarà tra pedicure estetico e pedicure curativo. Ecco le indicazioni per compierla sapientemente.

Pedicure curativo

pedicure
iStock Photo

Trattamento di calli e duroni: è questo il plus che distingue un pedicure curativo da un pedicure estetico e che rende il primo un trattamento da affidare esclusivamente alle mani di un esperto, un podologo cosa che rende il costo del trattamento leggermente più elevato rispetto a quello eseguito dalla nostra estetista di fiducia.

Il podologo può risolvere le problematiche tipiche del piede e che spesso possono divenire anche molto dolorose, aiutando la paziente a scoprire le cause del problema e fornendole consigli professionali su come prendersene cura e evitare future ricomparse.

Quando i calli diventano particolarmente duri e profondi, i talloni screpolati sono troppo duri da trattare, un’unghia incarnita ci tortura o sono comparse eventuali micosi è il momento di optare per un pedicure curativo che, con specifici strumenti come bisturi, sgorbie di varie misure, micromotore o turbina, e vari passaggi, eliminerà le varie criticità. donandoci piedi nuovamente belli e sani.

Per applicare lo smalto e idratare la pelle dovremo però rivolgerci a un’estetica: il podologo non si occupa infatti dell’aspetto estetico.

Pedicure estetico

pedicure
iStock Photo

Si tratta di un trattamento che può essere svolto da un’estetista o con il fai da te comodamente a casa.

Il suo scopo è semplicemente aumentare la bellezza estetica del piede grazie a una pulizia profonda, idratazione della pelle con una buona crema, taglio delle unghie, massaggio del piede e delle dita ed eventuale rimozione della pelle secca sui talloni.

Si inizia solitamente con un pediluvio tipico, volto ad ammorbidire la pelle. Si procede poi alla rimozione del precedente smalto e si effettua un massaggio con pietra pomice su tutto il piede per eliminare la pelle morta ed eventuali duroni superficiali. Infine si idrata l’epidermide, si limano le unghie e si applica lo smalto che, per le più esigenti tra noi, può esser anche semipermanente.

Se ci si rivolge a un centro estetico qualificato si possono ovviamente aggiungere piccoli extra, come impacchi e trattamenti per rinnovare il piede, che forniranno una servizio più completo ma, ovviamente, anche più costoso.

Pedicure fai da te

pedicure
iStock Photo

Per prenderti cura dei tuoi piedi in modo ineccepibile e low cost il fai da te è un’ottima opzione. Il risparmio vi permetterà di riservare le giuste attenzioni ai vostri piedi in tutti i periodi nell’anno, e non solo in quelli in cui il caldo vi obbligherà a scoprirli: giunta l’estate non vi occorrerà un intervento d’emergenza ma avrete già piedi curati e impeccabili.

Come procedere allora per un pedicure fai da te?

Iniziamo elencando i materiale che ci occorrerà:

  • Una bacinella capiente
  • Oli essenziali (o sale fino e bicarbonato di sodio)
  • Pietra pomice
  • Scrub
  • Olio di riso
  • Lima
  • Smalto

Adesso vediamo come procedere:

Il primo step consisterà nel preparare il pediluvio. Potete farlo versando acqua non troppo calda nella bacinella e aggiungendo qualche goccia di olio essenziale ( noi consigliamo limone, menta e rosmarino). Se non avete gli oli essenziali potete sempre sostituirli con 2 cucchiai di sale fino e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio (sostanze disinfettanti e emollienti).

Adesso lasciate i piedi in ammollo per circa 15-20 minuti, tamponateli bene e impugnate la pietra pomice. Eliminate con essa tutta la pelle morta e levigate i piedi in particolar modo nelle zone tendenti all’indurimento, come i talloni e gli alluci. Potete poi completare l’opera con un paziente e attento massaggio con uno scrub che potrete anche realizzare in modo naturale unendo 3 cucchiai di sale fino, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaino di olio di mandorle e il succo di mezzo limone.

Infine prendetevi alcuni minuti per massaggiare sui piedi l’olio di riso, perfetto per idratare e prevenire la comparsa di calli e duroni.

Ora è il momento di occuparsi delle unghie. Sagomate con l’aiuto di una lima, badando a replicare forma e lunghezza su tutte le dita, applicate poi una base e lo smalto scelto, terminando il lavoro con il top coat.

I piedi sono ora più che perfetti!

Pedicure prezzi

pedicure
iStock Photo

Come vi avevamo anticipato i costi divergo a seconda che si parli di un pedicure estetico o di un pedicure curativo.

Il secondo viene seguito da un podologo, una persona laureata e dunque in grado di utilizzare particolari strumenti che consento di eliminare calli e duroni andando in profondità nella pelle.

Il costo in questo caso ondeggerà tra i 30 e i 50 euro, a seconda soprattutto dell’area dello Stivale in cui ci troveremo.

Il pedicure estetico è invece eseguito da un’estetista, il suo costo ondeggia tra i 15 e i 30 euro ma su essere incidono tutti gli eventuali trattamenti supplementari come massaggi particolari, smalto semipermanente o trattamenti volti a render la pelle morbida e idratata.