Home Pelle

Maschera viso fai da te e non solo per pelli grasse, miste e antiage

CONDIVIDI
maschera viso
iStock photo

Maschere viso, il trattamento di bellezza per eccellenza che ogni donna dovrebbe eseguire almeno una volta la settimana. Scopriamo le varianti più efficaci.

Ne dovremmo fare una o due a settimana ma quando si nomina la “maschera viso” noi donne non abbiamo mezze misure: o è vero amore o odio profondo; nel primo caso ne faremo minimo una al giorno (ma forse anche di più), nel secondo ignoreremo totalmente questo step della beauty routine.

Dalle varianti fai da te alle proposte super-rivoluzionarie delle varie case cosmetiche, nel XXI secolo ognuna di noi potrebbe veramente trovare la maschera viso su misura per sé, tutto sta nel sapere di che cosa si ha bisogno e, soprattutto, nel comprendere l’uso corretto di questi “impacchi di bellezza”.

Cerchiamo dunque di evitare entrambi gli eccessi (l’uso smodato e il totale ignorare), individuiamo ciò che fa davvero al caso nostro e mettiamoci all’opera.

Ci serve una maschera viso idratante, purificante, anti-age? Rispondete a questa domanda e poi continuate a leggere su CheDonna.it, vi forniamo un elenco completo delle maschere fai da te e non solo più efficaci del momento.

Maschera viso fai da te

maschera viso
iStock Photo

Un universo a dir poco sterminato e, soprattutto, all’insegna del low cost. Sarà per questo che la maschera viso fai da te è un’opzione che affascina sempre noi donne: con essa abbiamo l’opportunità di avere un prodotto su misura per noi, spendendo poco o niente e garantendoci ingredienti naturali e selezionati uno per uno. Il top, siete d’accordo?

E’ vero che in commercio possiamo trovare anche qualche cosa di più efficace ma ciò non toglie che l’opportunità del fai da te è sempre un’alternativa valida, da tenere, per così dire, a potata di mano.

Ricette cosmetiche completamente naturali, da realizzare comodamente a casa, in maniera rapida, semplice e a basso costo, le maschere viso fai da te annoverano spesso tra i loro ingredienti l’argilla, gli agrumi, lo yogurt, gli ortaggi e anche un tocco di zucchero, qualora si volesse aggiungere un effetto esfoliante al prodotto realizzato.

L’argilla, in particolare, risulta esser un prodotto estremamente  versatile, facile da reperire e che può quindi soddisfare ogni genere di donna. Essenziale sarà solo scegliere la variante più adatta alle proprie esigenze: l’argilla bianca sarà ideale per lenire e ammorbidire le pelli sensibili, la verde per aiutare le pelli impure, l’argilla rosa tonificherà e rivitalizzerà una cute spenta.

Aggiunta tipica alle maschere fai da te sono infine gli oli essenziali. Le alte concentrazioni di simili prodotti fanno sì che il loro utilizzo vada gestito con cautela e mai in autonomia: lasciatevi consigliare da chi ne Sto arrivando! più d voi, facendo indicare la fragranza più adeguata e il suo disagio.

Maschera viso miele

maschera viso
iStock Photo

Già nell’antico Egitto e nell’antica Grecia era assai diffuso l’impiego del miele nelle ricette di bellezza.

Il miele risulta esser infatti un ottimo emolliente, addolcente (restituisce elasticità), idratante e umettante (attrae e trattiene l’acqua). Note sono anche le sue proprietà antibatteriche che lo rendono per purificare le pelli grasse seppur senza seccarle (risulta infatti emolliente seppur senza appesantire).

Le sue proprietà antiossidanti e rigeneranti lo rendono un perfetto anti-age.

Come impiegarlo allora nelle maschere viso? La prima regola sarà sempre scegliere mieli liquidi grezzi, che mantengono tutte le proprietà del prodotto e risultano facilmente maneggiabili. Fatto ciò non resta che creare il mix perfetto per ogni necessità.

Per le pelli grasse e impure consigliamo un mix con l’aloe vera:

  • 2 cucchiai di miele di eucalipto alla proponi bio
  • 1 cucchiaio di gel di aloe vera bio
  • 1 goccia di olio essenziale di menta bio

Miscelare con cura gli ingredienti, applicare la maschera e lasciarla in posa 30 minuti circa per poi risciacquare con cura. Ripetere l’operazione due volte a settimana.

Per le pelli bisognose di idratazione invece uniamo a miele e aloe, l’olio:

  • 2 cucchiai di miele grezzo liquido
  • 1 cucchiaio di gel di aloe vera bio
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

Infine accresciamo l’effetto anti-age del miele abbinandolo al latte di cocco:

  • 4 cucchiai di latte di cocco (40 g)
  • 2 cucchiai di miele (50 g)

Possiamo utilizzare questo mix anche tutte le sere, applicandolo sul viso per circa 20 minuti.

Prima e dopo il trattamento potrete lavare il viso con la saponette fatte in casa con l’aloe vera e miele e applicare la crema per il viso al miele fai da te.

Maschera viso nera

maschera viso
iStock Photo

Anche il mondo del beauty così come quello della moda conosce le sue periodiche tendenze. In questo 2018 la moda più imperante nel settore della bellezza ha un nome e un cognome: black mask.

Noi stesse vi avevamo proposto la versione fai da te Peel off e quella più classica fatta in casa per eliminare punti neri e impurità. E del resto è proprio per questo che la maschera nera è divenuta famosa, l’eliminazione degli odiatissimi punti neri.

Il trend, neanche a dirlo, viene dall’Asia, come la maggior parte delle mode skincare degli ultimi anni. Coreani sono infatti i brand più quotati del settore, come la Lukyfine, la maschera nera più quotata del momento su Amazon Italia.

Il particolare colore che ha reso famose queste maschere dovrebbe esser sintomo del loro ingrediente magico. Quale sarebbe? Potrebbe essere ad esempio carbone. Il carbone vegetale ha effettivamente proprietà riconosciute, tra cui l’assorbimento del sebo e la purificazione della pelle. Ma le cose non tano così. Il colore nero in simili maschere è banalmente dato da dei coloranti, a parte alcune nobili eccezioni.

Esistono infatti in commercio alcune maschere viso nere che effettivamente contengono qualche ingrediente utile. Quella della Boscia, ad esempio,  contiene effettivamente carbone vegetale, rivelandosi, di fatto, una maschera purificante che elimina le cellule morte e lascia la pelle più lisca.

La questione quindi è: queste maschere eliminano realmente i punti neri? Le opinioni son discordanti. La maschera più quotata al momento pare esser la Black Mask di Pil’Aten, un brand che fa parte di Missha, il colosso coreano leader per le maschere viso. Rispetto a lei ad esempio pare che sia diffusa una iniziale delusione seguita però da una rivalutazione. Per molte donne i punti neri sembrano davvero sparire, per altre purtroppo no.

Elemento che spesso allontana dalla black mask, soprattutto nella sua versione peeloff, è il suo INCI. Per dirla in breve pare esser il più delle volte l’elenco degli ingredienti di una colla vinilica. Non propriamente salutare, insomma.

Se dunque è vero che in natura molti prodotti dal colore nero sono associati a giusta ragione alla purificazione della pelle (come il carbone vegetale ma anche il sapone di Aleppo, a base di olive nere, noto per le proprietà purificanti e contrastanti brufoli e acne, o il sapone nero Africano, il cui colore è dato dalla presenza di cacao, celebre per le proprietà purificanti) e altrettanto vero che non è un colore automaticamente sinonimo di successo contro le impurità.

Siete comunque curiose di provare la maschera viso nera? Il fai da te potrebbe essere una buona opzione. Ecco gli ingredienti che vi occorreranno:

  • carbone attivo
  • due cucchiai abbondanti di latte
  • due fogli di gelatina o di colla di pesce

Una volta scaldato il latte e raggiunta la temperatura di ebollizione scioglietevi i fogli di gelatina e aggiungete poi il carbone. Mescolate tutto con cura e lasciate freddare. Applicate la maschera con un pennello e lasciate in posa per 10 minuti fino a quando non si sarà seccata. Ora è il momento di sollevare un angolo e strappare via delicatamente, sperando di trovarvi la giusta dose di impurità all’interno.

Maschera viso purificante

maschera viso
iStock Photo

Pulire a fondo la pelle, innanzi tutto liberandola dalle tossine accumulate e dai residui di sporcizia. Questa è essenzialmente la funzione di una maschera viso purificante, prodotto che alcune donne utilizzano 12 mesi l’anno e che altre riservano invece a quei periodi dell’anno come i cambi di stagione, quando il clima influisce in maniera diretta sull’aspetto della cute.

Come ogni maschera, anche quello purificante può esser realizzata comodamente con il caro vecchio fai da te a patto di trovare un ingrediente base che abbia effettivamente potere disinfettante ed esfoliante. Ottima a tale scopo è ad esempio l’argilla verde ma anche il carbone vegetale o il bicarbonato. Nel primo caso, quello dell’argilla, basterà mixarla con un po’ di acqua, mentre per il carbone il suggerimento è di unirlo a un po’ di aloe vera.

Un paio di cucchiai di bicarbonato di sodio, un cucchiaino di cannella in polvere e poco miele grezzo per amalgamare bene sono invece i tre ingredienti per la maschera più semplice ed efficace in assoluto. Dopo 10 minuti di posa il bicarbonato avrà pulito e disinfettato la pelle mentre miele e cannella avranno il giusto effetto astringenti e purificante.

Se poi il fai da te non è la vostra passione sappiate che in commercio ci son numerose opzioni tra cui scegliere se si parla di maschere purificanti. Possiamo ad esempio suggerirei la Puractiva Purifying Mask di Arval che, grazie a il distillato di Amamelide con estratti di Lichene, Salvia, Cetriolo e Sambuco, assorbe le impurità e l’eccesso di sebo con un effetto normalizzante e dolcemente astringente. C’è poi la Clarins Masque Purifiant Eclat a base di argilla rosa che purifica, affina la grana cutanea e restituisce un finish opaco. Tale più amate sul web e dalle star c’è poi la  GlamGlow Youthmud Tinglexfoliate Treatment che agisce in soli 10 minuti.

Ricordate però che una maschera purificante può esser stressante per qualsiasi tipo di pelle: se si sente dunque la pelle prudere. si vedono dei rossori laviamo via subito con acqua fresca e applichiamo una crema lenitiva.

Maschera viso bicarbonato

maschera viso
iStock Photo

Le potenzialità del bicarbonato per la cura della pelle sono veramente numerose. Questa semplice polvere bianca che tutte abbiamo in casa può esser un ottimo detergente, un valido supporto per poter regolare il grasso che si accumula sulla pelle o eliminare le macchie cutanee o anche come potente antisettico ideale per i brufoli che si infettano.

Nelle maschere dunque è lui l’ingrediente che può fare la differenza e ora vedremo alcune ricette per sfruttarlo al meglio.

Per esfoliare, idratare e rigenerare la pelle proviamo ad esempio la maschera con bicarbonato e limone. Ecco gli ingredienti:

  • 3 cucchiai di bicarbonato di sodio (30 g)
  • 3 cucchiai di acqua minerale (30 ml)
  • Il succo di ½ limone
  • 4 gocce di olio d’oliva, mandorle o lavanda

Basteranno 20 minuti di posa per dare nuova vita alla pelle e qualche piccolo bruciore sarà perfettamente normale, sintomo dell’esfoliazione e dell’effetto antisettico. Sostituite poi il miele al bicarbonato e la maschera diventerà a prova di pelle secca.

Per eliminare invece i segni del tempo come rughe e macchie la maschera dovrà esser a base di:

  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 1/2 limone
  • 1 cucchiaio di miele

Applicate il composto e lasciatelo in posa per 10 minuti circa. Applicando regolarmente la maschera in poche settimane la pelle sarà rinata.

Maschera viso idratante

maschera viso
iStock Photo

Prima di tutto accettiamo un dato di fatto: tutte le pelli hanno bisogno di idratazione. Spesso si fa l’errore di credere che le pelli grasse o miste debbano temere i prodotti idratanti ma in realtà anche una pelle grassa può avere necessità di idratazione.

L’epidermide viene messa a dura prova dagli sbalzi di temperatura, dal trucco, dall’inquinamento e questo a prescindere dalla natura della cute in questione. Idratare è dunque un must, basta solo trovare il prodotto giusto in base al tipo di pelle.

Per le pelli secche occorrerà optare per un prodotto corposo e intenso come la GLAMGLOW, ThirstymudTM Maschera Idratante Intensiva, o la Caudalìe, Moisturizing Cream-Mask.

Per le pelli invece meno aride potremo optare per formule di più facile assorbimento come la Nuxe, Moisturizing Mask Crème Fraîche® de Beauté o la Garancia, Bal Masqué des Sorciers Masque High-tech Gelée de Soie Ultra Liftant Hydratant.

Ottima opzione sono anche le maschere in tessuto, facili da applicare e da togliere e così di moda da esser reperibili anche in versioni molto low cost come quella al miele o alla rosa di Sephora.

E per il fai da te? Abbiamo al variante alla pera, molto idratante e che rende particolarmente morbida la pelle. Gli ingredienti sono:

  • un cucchiaio di panna
  • mezza pera matura
  • farina di mandorle
  • un cucchiaino di olio evo

Venti minuti di posa e il gioco è fatto.

Le pelli grasse potranno optare invece per un mix equilibrante e nutriente. Ci occorreranno:

  • argilla bianca
  • 2 cucchiai di burro di cocco
  • 1 cucchiaio di latte di cocco
  • 2 cucchiai di miele

Qui i minuti di posa saranno 15.

Per prevenire le rughe useremo invece:

  • argilla rosa
  • succo di arancia qb
  • 3 fette di papaia
  • 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci

Il tempo di posa scende qui a 10 minuti.

Maschera viso yogurt

maschera viso
iStock Photo

Un’azione levigante, idratante, leggermente esfoliante nonché catalizzatrice della produzione di collagene, grazie all’alto contenuto di acido lattico. Questi i magici poteri che lo yogurt mette in campo nel settore bellezza.

Combinato cn altri ingredienti poi può divenire un alleato più che valido per ogni genere di pelle, dalla più matura alla più problematica.

Per una pelle luminosa si può realizzare, una volta alla settimana, una maschera con:

  • tre cucchiaini di yogurt bianco
  • tre cucchiaini di miele

Quella che otterremo sarà una miscela densa e molto nutriente, da stendere sul viso evitando la zona degli occhi e da tenere in posa circa 15 minuti prima di toglierla con acqua tiepida.

Per una pelle arrossata la giusta combinazione è yogurt e camomilla:

  • un cucchiaio di yogurt bianco
  • due gocce di olio essenziale di camomilla

Con 15 minuti di posa l’effetto lenitivo della camomilla farà il suo lavoro.