Vaniglia | che cosa è e come utilizzarla in cucina

0
1

La vaniglia è una spezia che viene utilizzata molto in cucina per la preparazione di diverse ricette, apporta diversi benefici al nostro organismo, scopriamo.

Vaniglia come utilizzarla
Foto:Adobe Stock

La vaniglia è una spezia dolce e aromatica, che viene utilizzata tantissimo per la preparazione di diverse ricette. E’ una pianta che ha origini lontane dal su dell’America e precisamente in Messico.

Genera dei frutti commestibili, conosciuti come baccelli. Esistono diverse varietà di vaniglia la più pregiata è quella del Madagascar. In generale i baccelli di vaniglia non vengono utilizzate così, ma vengono sottoposti a processi prima di essere utilizzati come l’essiccazione.

La vaniglia viene utilizzata in cucina per la preparazione di dolci, scopriamo le proprietà benefiche e alcune semplici ricette.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Proprietà degli asparagi | 2 RICETTE facili, drenanti e diuretiche

Vaniglia: che cosa è e quali sono proprietà benefiche

problemi di sonno
Photo Adobe Stock

La vaniglia planifolia è un’orchidea che ha origini messicane che produce dei frutti, commestibili, chiamati i baccelli. Prima di essere utilizzati, subiscono un trattamento, appena raccolti sono verdi e acerbi, non sono ancora maturi. Successivamente subiscono un processo di lavorazione, che gli farà acquisire la profumazione desiderata.

In caso contrario se vengono raccolti a completa maturazioni, i baccelli si aprirebbero liberando i semi. La vaniglia è un frutto che ha diversi benefici, scopriamo quali.

1-Antisettico naturale: è un calmante naturale, spesso utilizzato per combattere lo stress e utile in caso di insonnia. In queste condizioni, provate a riscaldare una tazza di latte unite un pò di vaniglia, prima di andare a dormire, noterete subito sollievo e riconcilierà il sonno.

Grazie alle sue proprietà, la vaniglia va a ridurre gli stati ansiosi e depressivi, riducendone gli effetti. Inoltre apporta benefici in caso di ansia, stress, carenze nutrizionali, inoltre combatte l’insonnia e migliora l’umore.

2- Antiossidante: combatte l’invecchiamento cellulare, contrastando i radicali liberi. Infatti rallenta la comparsa dei segni della vecchiaia, come la formazione delle rughe.

3- Antiinfiammatorio: in commercio troviamo la vanillina, il principale composto fenolico della vaniglia, diffuso e facilmente reperibile in tutto il mondo. E’stato dimostrato che è un agente antinfiammatorio, infatti attenua efficacemente la risposta infiammatoria.

L’estratto alcolico di vaniglia, è considerato un antisettico naturale che va a bloccare la proliferazione dei microrganismi patogeni o responsabili delle infezioni. L’olio di vaniglia, contiene dei composti naturali che proteggono l’organismo da batteri, funghi e virus.

4- Afrodisiaca: vengono attribuite alla vaniglia. Infatti all’inizio del Novecento, i medici consigliavano l’assunzione di vaniglia per combattere la frigidità. Ma era già nota ai tempi degli indigeni.

La vaniglia non presenta particolari controindicazioni, a meno che non si soffra di allergia a questa spezia. Ma comunque non bisogna assumerne tanta. Se si usa l’estratto di vaniglia per uso esterno, l’eccesso potrebbe causare dermatiti e reazioni cutanee. Non solo un’eccessiva esposizione, potrebbe invece causare il “vanillismo” che provoca una serie di disturbi cutanei, scopriamo quali. Dall’eruzioni alle vertigini e perfino irritazione dell’apparato urinario, ma riguarda un caso estremo, ma la tossicità è molto bassa, quindi è del tutto trascurabile.

Come acquistarla e conservarla

proprietà vaniglia
Fonte:Pixabay

La vaniglia è un ingrediente molto utilizzato per la preparazione di dolci e dessert che donano un profumo e un sapore deciso. Si utilizzano in cucina anche i baccelli, ma molto difficilmente, perchè in molti preferiscono prodotti più a buon mercato, come estratti, vaniglia in polvere o vanillina. I baccelli sono molto più costosi e non sono così facili da utilizzare, scopriamo come fare.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Buccia d’arancia e suoi benefici | come utilizzarla al meglio

Con un coltello a lama sottile, andate a incidere il baccello va inciso nel senso della lunghezza, posizionate la lama nella parte centrale in modo che possa esserne prelevata la parte aromatica interna.

Con la punta di un coltello raschiate nella zona centrale morbida dove alloggiano i semini, adesso potete utilizzarli per le vostre preparazioni. Non esagerate con le dosi per due motivi, perchè non tutte le varietà hanno di vaniglia hanno la stessa intensità di sapore. Inoltre l’aroma di vaniglia si accentua con la cottura, potrebbe rilasciare troppa aroma e non potrebbe essere gradita.

Mai la parte esterna del baccello, va usata, perché è dura e anche amara, invece se utilizzate gli zuccheri vanigliati, fate attenzione perchè potrebbero coprire il sapore dei dolce.

Ma come si può conservare? Innanzitutto è sempre opportuno, scegliere un baccello di buona qualità, così da garantire una conservazione più lunga.

Innanzitutto i consigli per acquistare un baccello di qualità sono questi:

  • colorazione deve essere marrone scura;
  • consistenza piena e carnosa: non deve essere rigido, anzi al tatto deve essere morbido ed elastico;
  • superficie brillante, ma non troppo lucida;
  • non acquistarli se sono esposti all’aria o se non sono integri;
  • parte finale arrotondata: ciò sta a significare che è stata raccolto al giusto grado di maturazione.

Si consiglia di mettere pochi semi di baccello nel dolce e per insaporire, se non conoscete l’intensità.

I baccelli vanno conservati in un contenitore di vetro, con chiusura ermetica, non scegliere mai il sughero perchè favorisce lo sviluppo delle muffe.

Mettete il contenitore in un luogo fresco e asciutto e a temperatura ambiente, non va mai conservato in frigo, perchè potrebbe formarsi muffe.

Lo stecco della vaniglia potete utilizzarlo anche per profumare lo zucchero, il caffè, oppure metterlo in infusione con il tè sfuso in foglie, basta immergerlo nella tazza.

La vaniglia si può acquistare in diverse forme:

  • essenza
  • olio essenziale
  • polvere
  • baccelli essiccati

Utilizzi in cucina: ricette semplici da preparare

La vaniglia si utilizza in cucina per diverse preparazioni dolci, come già anticipato, scopriamo quali.

1- Estratto di vaniglia per dolci

proprietà vaniglia
Foto:Adobe Stock

Viene utilizzato in cucina per addolcire torte e dessert, non solo anche gelati e budini. Se volete prepararlo budini. Si ottiene l’estratto preparando a casa facilmente, scopriamo come.

Ingredienti

  • 50 g acqua
  • 50 g zucchero
  • 100 ml alcol
  • 4 bacche di vaniglia

Preparazione

Per preparare l’estratto mettete in un pentolino l’acqua e lo zucchero e fatelo sciogliere a fiamma media, appena otterrete lo sciroppo, unite l’alcol. Con un coltello incidete da un’estremità all’altra, i baccelli di vaniglia, poi raschiate l’interno con la parte non affilata della lama ed estrai i semi. Mettete i semi in un barattolo di vetro a chiusura ermetica, unite lo sciroppo con alcol, chiudete il barattolo, lasciate macerare per 3 mesi. Dopo aver chiuso il barattolo per i primi 30 giorni, agitatelo tutti i giorni, poi ogni 15 giorni.

2 – Budino alla vaniglia: fresco e gustoso

vaniglia ricette
Fonte:Pixabay

Il budino alla vaniglia è un dessert goloso e leggero,da gustare il pomeriggio come spuntino oppure a colazione, chi preferisce. Si prepara facilmente e con semplici ingredienti, scopriamo quali.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Crema al caffè fredda perfetta come al bar | 3 ricette veloci

Ingredienti per 5 budini

  • 500 ml latte scremato o vegetale
  • 50 g zucchero
  • 1 baccello di vaniglia
  • 15 g agar agar

Preparazione

Per preparare questa ricetta, iniziate a versare il latte in un pentolino, unite lo zucchero e lavorate bene con una frusta a mano. Incidete la bacca di vaniglia, togliete i semi e aggiungeteli al latte,  aggiungete anche la stecca. Unite l’agar agar, mescolate bene e portate ad ebollizione per qualche minuto, mescolando di continuo. Spegnete la fiamma e trasferite il tutto negli appositi stampini, lasciate raffreddare bene in frigo per 4-5 ore. Trascorso il tempo, togliete dal frigo e servite decorando con della frutta.

3- Plumcake allo yogurt bianco: soffice e irresistibile

plumcake
Plumcake (Istock)

Il plumcake allo yogurt è un dolce molto saporito, soffici e soprattutto salutare, si prepara facilmente e con ingredienti semplici. Un dolce che riscuote sempre un gran successo, inoltre si può servire con della marmellata. Abbiamo scelto lo yogurt bianco, ma potete anche scegliere uno al gusto di frutta.

Ingredienti per uno stampo da 22×10 cm

  • 150 g di farina ’00
  • 50 g di fecola di patate
  • 200 g di yogurt bianco a temperatura ambiente
  • 3 uova grandi
  • 160 g di zucchero
  • 100 ml di olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • buccia di un limone
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

Per preparare questo plumcake, iniziate a montare le uova con lo zucchero, utilizzate le fruste elettriche, quando avrete un composto chiaro e spumoso, aggiungete il sale, la vaniglia e la buccia grattugiata del limone. Poi versate a filo l’olio e aggiungete 2 cucchiai di farina setacciati con il lievito e la fecola, lavorate a bassa velocità e aggiungete lo yogurt  piano piano.

Aggiungete la restante farina, quando l’impasto sarà pronto, versate nello stampo oleato e lasciate cuocere in forno caldo a 190° per 30 minuti. Poi abbassate a 180° e proseguite la cottura per 15 minuti, prima di spegnere fate la prova dello stecchino, se uscirà asciutto vorrà dire che il plumcake è pronto, spegnete e lasciate raffreddare, togliete dallo stampo e servite.

4- Tè bianco con latte alla vaniglia

le merende per i bimbi, frullato banana e cacao Istock

Il tè bianco con latte alla vaniglia, si prepara aggiungendo le banane, è una bevanda da servire durante la stagione estiva perchè disseta. Ecco come prepararla.

Ingredienti per 2 persone

  • 350 ml acqua
  • 100 ml latte scremato
  • 2 bustine tè bianco
  • vaniglia 1 stecca
  • 1 banana

Preparazione

Per preparare questa bevanda, portate ad ebollizione l’acqua, poi mettete le bustine di tè, dopo 5 minuti eliminate e aggiungete la stecca di vaniglia incisa, e lasciatela raffreddare a temperatura ambiente. Mettete il latte freddo nel tè alla vaniglia, mescola bene e servite decorando con le fettine di banana.
dolci senza glutine
Foto:Adobe Stock

Dopo aver letto attentamente le caratteristiche della vaniglia, provate a preparare qualche dolce, seguendo i nostri consigli.