Fase Due | Tutte le nuove regole per andare al museo dal 18 Maggio

0
3

La Fase Due per i Musei sarà una rivoluzione: tutto quello che c’è da sapere per ritrovare l’arte italiana in tutta sicurezza.

Musei fase due
Amore e Psiche stanti (Fonte: Instagram)

Musei Italiani apriranno a partire dal 18 di Maggio ma dovranno essere in grado di assicurare la sicurezza dei loro lavoratori e la sicurezza dei loro visitatori.

Gran parte della difficoltà durante la riapertura dei musei deriverà dalla gestione dei flussi di visitatori, che aumentano principalmente in corrispondenza della stagione estiva. Le cose saranno rese più semplici dal fatto che il turismo internazionale con ogni probabilità sarà estremamente limitato dai divieti di spostamento tra un paese e l’altro, ma comunque le difficoltà organizzative rimangono rilevanti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Conte: “Non sarà un’estate in quarantena”

Ecco una serie di norme di sicurezza che verranno applicate a ogni tipo di museo: altre potrebbero essere aggiunte a seconda di necessità specifiche della struttura in questione.

Per i musei molto piccoli, o che non accoglievano molti turisti nemmeno prima della pandemia, le norme di sicurezza potrebbero essere semplificate, ma saranno comunque garantite quelle fondamentali.

Con ogni probabilità si darà la precedenza ai Musei all’aperto e ai Parchi Archeologici, dov’è senz’altro minore la possibilità di contagio.

Musei in Fase Due: le regole prima di entrare

Palazzo Ducale di Genova
Palazzo Ducale di Genova (Fonte: Instagram)

Le misure di sicurezza per evitare il diffondersi del contagio comprenderanno non soltanto le norme da osservare al momento di entrare all’interno del museo, ma anche alcune che regoleranno ad esempio l’acquisto dei biglietti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fase 2 | Arrivano le nuove regole per la riapertura di cinema e teatri

Innanzitutto verrà privilegiata la vendita on line dei biglietti d’ingresso in maniera da non creare file e assembramenti davanti alle casse e limitare l’interazione con il personale nonché lo scambio di denaro che potrebbe essere veicolo di contagio.

Potrebbe essere messa in vendita solo una certa quantità di biglietti al giorno, in maniera da poter contingentare gli ingressi e fare in modo che all’interno delle sale museali sia mantenuta la distanza di sicurezza di un metro tra un visitatore e l’altro.

È anche possibile che i biglietti siano distribuiti all’interno di varie fasce orarie per evitare l’assembramento di visitatori in un certo periodo del giorno.

Prima di entrare nel museo sarà inoltre necessario sanificare le manioperazione che potrebbe essere ripetuta più volte all’interno del museo presso punti allestiti appositamente.

Regole da seguire all’interno dei Musei

amuchina fatta in casa
Foto da Pixabay

Per quanto riguarda il comportamento da tenere all’interno dei Musei durante la Fase Due valgono le stesse regole attualmente in vigore negli altri locali e spazi pubblici chiusi.

Innanzitutto si dovrà indossare la mascherina e non la si dovrà rimuovere durante tutto il periodo di permanenza all’interno del museo. Inoltre si dovrà rispettare la distanza di sicurezza di un metro tra un visitatore e l’altro. A tal fine i Musei saranno invitati a organizzare percorsi a senso unico all’interno delle proprie sale che permetteranno ai visitatori di visitare tutto il Museo senza incrociarsi con altri visitatori. Per facilitare la visita saranno esposti cartelli di segnaletica video esplicativi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | L’aria condizionata diffonde il contagio oppure no?

Per limitare ulteriormente il rischio di contagio, almeno per un primo periodo saranno proibite le audioguide o, se dovessero rimanere in uso, il personale del Museo dovrà provvedere alla loro sanificazione dopo ogni uso.

Per gli stessi motivi sarà limitato l’uso di touchscreen, che verranno probabilmente sostituiti da materiale informativo cartaceo.

L’accesso ai servizi igienici sarà contingentato esattamente come l’accesso alla struttura museale, inoltre dovranno essere periodicamente sanificati.

Regole per i lavoratori dei Musei in Fase Due

fine quarantena mascherina
(Fonte: Pixabay)

Come per molte altre attività, anche durante la Fase Due verrà sostenuto il più possibile lo smart working per i lavoratori amministrativi dei Musei.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Quarantena | 5 Consigli per resistere allo smart working solitario

I lavoratori che dovranno necessariamente recarsi sul posto di lavoro dovranno invece indossare guanti e mascherine e dovranno poter utilizzare spazi e postazioni di lavoro pulite e disinfettate, con una particolare attenzione alle superfici con cui si viene in contatto frequentemente.