Come dimagrire le cosce | Tips facili da seguire giorno dopo giorno

0
2

Come dimagrire le cosce velocemente e senza sforzi? Non si può, ma esistono comunque esercizi mirati e piccoli accorgimenti legati alla dieta che, giorno dopo giorno, faranno la differenza. Scopriamoli insieme! 

gambe magre
Foto da Unsplash

Iniziamo subito da una semplice ma essenziale verità da accettare: cercate un modo facile, veloce e a zero fatica per avere gambe degne di una modella Victoria’s Secret? Bene, arrendetevi.

Qui come non mai vale il vecchio adagio “chi bella deve apparire un poco deve soffrire”: le vostre gambe possono senza dubbio fare un salto di qualità ma ciò avverrà solo e soltanto al prezzo di un po’ di impegno da parte vostra.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta contro le gambe gonfie: poco sale, tanto gusto

Da dove iniziare allora? Niente di sconvolgente. Quello che vogliamo proporvi sono dei piccoli accorgimenti, esercizi mirati per dimagrire le cosce a casa e consigli per una dieta corretta che possa fare la differenza.

Si tratta di gesti non eccessivamente impegnativi ma che, se seguiti quotidianamente con costanza, sapranno senza dubbio regalavi ottimi risultati.

Come dimagrire le gambe: esercizi e dieta per ogni giorno

esercizi gambe
Foto da Unsplash

Piccola premessa: ciò di cui andiamo a parlare sono consigli base, suggerimenti generici e certo non calibrati sulla singola persona. Per una vera e propria dieta e un allenamento studiato ad hoc vi consigliamo di rivolgervi rispettivamente a un nutrizionista e a un personal trainer che sapranno studiare la vostra forma fisica e cucirvi dei veri e propri percorsi su misura per voi.

Detto ciò iniziamo a parlare di una buona e sana alimentazione che sappia far dimagrire le cosce e anche attenuare inestetismi come la tanto odiata cellulite e pelle a buccia d’arancia.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta del lavaggio linfatico | gambe sempre sgonfie e senza dolori

Primo step: eliminare quei cibi che favoriscono accumuli di grasso e liquidi proprio nelle zone critiche come cosce, fianchi e glutei. Quali sono? Senza dubbio gli alimenti preconfezionati, quelli molto salati o ricchi di zucchero.

Una sana alimentazione non vuol dire però un’alimentazione povera, quindi ci sono anche cibi che possiamo goderci senza alcun senso di colpa. Stiamo parlando di cereali integrali, carni bianche, pesce e, ovviamente, frutta e verdura, da mettere nel piatto a volontà.

E l’acqua? Come dimenticare l’ingrediente chiave di una dieta drenante. Un’assunzione abbondante di liquidi può senza dubbio ovviare a problemi di ritenzione idrica e ristagno di liquidi.

La regola in questo caso è sempre la stessa: bere almeno 1,5 l di acqua al giorno, magari aiutandosi con tisane drenanti o, adesso che il caldo avanza, acque detox arricchite con cetriolo, lime, zenzero e chi più nel più ne metta.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Dieta per dimagrire le gambe: ecco il menù drenante e anticellulite

Nulla di tutto ciò potrebbe però far miracoli senza una corretta e costante attività fisica.

Occorre anche qui fare una piccola premessa: monitorare i progressi va bene, ossessionarsi no; darsi degli obbiettivi è doveroso, porsi dei traguardi irraggiungibili solo frustrante.

Dovete conoscere il vostro corpo, il vostro livello di allenamento e sapere che il traguardo consiste nel diventare la miglior versione possibile di voi stesse e non un’altra persona.

Chiarito ciò iniziamo. Un buon punto di partenza sarà della sana attività aerobica: un po’ di jogging (per le più allenate), cyclette o tapis roulant a casa ma anche una camminata a passo veloce tutti i giorni per circa mezz’ora garantiranno gambe snelle e toniche.

Di grande aiuto è poi ovviamente l’allenamento in acqua, elemento drenante per eccellenza e perfetto per aiutare il microcircolo. Si può andare dal nuoto all’acquagym, passando per delle semplici camminate una acqua, sicuramente più piacevoli di quelle in esterno nei periodi in cui il caldo inizia a farsi sentire.

Ci sono poi una serie di utili esercizi che potrete quotidianamente svolgere senza nemmeno uscire di casa.

Primo fra tutti lo Squat: divaricate le gambe alla larghezza delle spalle e piegatevi come a volervi sedere su una sedia immaginaria dietro di voi, portando indietro il bacino. Importante sarà che le ginocchia non superino la punta dei piedi. Spingendo a partire da questi ultimi risollevatevi poi strizzando il vostro lato B. Quante ripetizioni? Quante più riuscite a farne.

Se il vostro cruccio è però la parte posteriore delle gambe l’esercizio che più vi si addice sono gli affondi. Come si esegue? Tenendo l’addome contratto e la schiena ben dritta, fate un lungo passo in avanti e flettete il ginocchio anteriore a novanta gradi. Il ginocchio posteriore farà lo stesso, arrivando a sfiorare il terreno. Fate poi forza sul piede anteriore per tornare in posizione eretta e riallineare le gambe. Procedete ovviamente alternando le gambe: dieci ripetizioni per gamba per un totale di tre serie andranno benissimo.

Infine, se vi sentite veramente lanciate e volete intensificare i vostri esercizi potete avvalervi di un piccolo supporto: un elastico.

Gli elastici fitness possono esser acquistati on line a costi veramente modici. Li troverete divisi in tre o più grandi di resistenza: ponderate bene la scelta migliore in base al vostro livello di allenamento, ricordando che essenziale non è strafare ma svolere l’esercizio in modo completo e corretto.

Con il vostro elastico potrete rendere affondi e squat molto più ardui e performanti, oltre a inserire nel vostro quotidiano workout molti altri esercizi come gli slanci laterali (mettendo l’elastico alle caviglie e appoggiandovi al muro, tenete un piede a terra con la gamba leggermene piegata e sollevate l’altra gamba lateralmente e tenendola ben tesa – 10 ripetizioni per lato per tre cicli -) o anche anche quelli posteriori perfetti per gambe e glutei (poggiando mani e ginocchia a terra e mantenendo la schiena ben dritta e l’addome in tensione, fate passare l’elastico per le due caviglie e sollevate una gamba mantenendola ben tesa e portando la parallela al terreno – 10 ripetizioni una gamba per volta per tre giri -)

dimagrire gambe
Foto da Unsplash

Facile? No, Faticoso? Sì. Efficace? Assolutamente sì.

Ecco dunque un po’ di sana motivazione, quella che a tutte potrebbe servire per dare il meglio di sé e ottenere risultati in tempi quanto più possibile rapidi.

Gambe in forna dunque, toniche e asciutte, a patto però di mettervi subito all’opera. Chi bella vuole apparire…