Home Fitness

Fitness: acqua antalgica il nuoto per ritrovare la scioglievolezza

CONDIVIDI
(IStock)

Non tutti gli esercizi che si decidiamo di praticare devono solo servire per scolpire il nostro fisico e renderlo tonico, molti hanno un effetto rigenerante e ci aiutano a far scomparire fastidiosi dolori che ci accompagnano durante tutta la giornata. L’acqua antalgica è proprio uno di questi! Si perchè è una disciplina dolce che ci permette di riconquistare agilità e scioglievolezza Questa attività motoria si svolge in piscina, meglio se l’acqua è riscaldata così da ottenere maggiore efficacia, e ci consente di ritrovare una postura corretta e bilanciata, grazie appunto al movimento in acqua, e che con l’esercizio riusciremo a mantenere anche al di fuori dell’acqua.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Bruciare calorie camminando? Si può se abbiniamo questi quattro esercizi!

Acqua antalgica: cosa è e quali benefici possiamo ricavarne?

Questa attività è particolarmente indicata per chi soffre o ha problemi con la schiena causate dalla sedentarietà e dall’assunzione di posture sbagliate, risulta essere molto efficace anche per eliminare lo stress!

L’acqua porta al nostro corpo innumerevoli benefici, infatti in assenza di gravità si lavora in scarico ossia la nostra schiena e la nostra colonna si allunga e si decomprime con molta più facilità e questo ci permette di assumere una postura più equilibrata. Non solo gli esercizi che vengono effettuati durante questa ora di lezione lavorano sugli addominali e i muscoli lombari e dorsali che sono responsabili del sostegno della nostra colonna vertebrale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Brucia grassi con l’hula hoop tra esercizio e divertimento

Gli esercizi vengono svolti nella parte bassa della piscina, per questo si lavora in piccoli gruppi. Si è immersi fino al petto e ci si serve di  piccoli attrezzi , come il tubo, le cinture galleggianti o le tavolette, che facilitano il nostro lavore se abbiamo paura dell’acqua e non sappiamo nuotare. Gli esercizi consistono quindi in movimenti dolci da svolgere in modo progressivo e soprattutto proporzionato al soggetto così da recuperare e migliorare la tonicità e l’elasticità muscolare.