Calendula benefici per la salute e possibili controindicazioni

0
11

La natura ci offre diverse piante e fiori, tra cui la calendula, scopriamo i benefici per la salute e le possibili controindicazioni.

benefici della calendula
Foto:Adobe Stock

La calendula è un fiore che viene largamente utilizzato nel campo della cosmesi per i suoi effetti benefici. Una pianta originaria nel bacino del Mediterraneo, ma è molto diffusa in Europa centrale e meridionale.  Si presenta con fiori giallo- arancio, molto apprezzata per le sue proprietà e benefici per la salute, nota già in antichità.

Cerchiamo di capire la calendula che benefici ha per la salute e come utilizzarla al meglio.

Calendula benefici per la salute

L'olio di Calendula benefici
Foto: Adobe Stock

La calendula è utilizzata sin dall’antichità, già usata nel Medioevo, per curare la febbre alta. Possiede proprietà cicatrizzanti e antinfiammatorie, infatti è un ottimo rimedio naturale in caso di ferite. Cerchiamo di capire i possibili benefici della calendula.

C’è da precisare che la calendula si acquista senza alcuna difficoltà, sotto forma di olio, di fiori secchi, crema, tintura madre o integratori. Il fiore contiene non solo oli essenziali, ma anche antiossidanti che proteggono la pelle dall’invecchiamento. Scopriamo come utilizzarla.

1- Cicatrizzante: il potere cicatrizzante l’abbiamo ribadito più volte. Infatti già nel Medioevo, l’utilizzavano per curare in modo del tutto naturale le ferite. Aiuta a rigenerare il tessuto.

2-Antinfiammatoria: in caso di pelle arrossata dovuta al sole, aiuta ad attenuare il bruciore. Non solo molto efficace in caso di pelle acneica, con brufoli che causano fastidio e dolore. Potete applicare direttamente olio a base di calendula o creme, sulla zona interessata,  anche più volte in una giornata.

3- Antisettica e antibatterica: trova la sua efficacia in caso di infezione da batteri. La calendula non solo cicatrizza le ferite, ma aiuta la guarigione. Anche in caso di punture da insetto, calma subito il prurito.

4- Purificante: utilizzata anche per la pulizia accurata della pelle da brufoli. Infatti spesso la ritroviamo come ingrediente per la preparazione di creme per attenuare i brufoli o in caso di macchie della pelle.

Come utilizzarla

benefici della calendula
Olio di calendula Foto: Adobe Stock

Dopo aver spiegato le proprietà è opportuno capire come utilizzarla la meglio. In commercio si trova sotto forma di pomata, fiori secchi, olio e creme, cerchiamo di capire come e quando utilizzarli.

In caso di pelle e mani secche e screpolate, potete acquistare in farmacia o erboristeria, il sapone alla calendula, sia sotto forma di saponetta che liquido. Tranquillamente va utilizzato per la normale detersione delle mani e del corpo, talvolta viene consigliato in caso di culetto dei bimbi arrossato.

Potete pulire il viso, con l’infuso, bastaerà applicarlo quando sarà tiepido anche per liberarsi dei fastidiosi punti neri. Poi con un batuffolo di cotone, pulite il viso. La calendula con il gel di aloe vera purifica il viso, soprattutto se la pelle è secca e screpolata. In una ciotola mettete del gel di aloe vera e olio di calendula, circa la metà rispetto al gel. Mescolate e unite 6 gocce di olio essenziale di camomilla, poi applicate in modo omogeneo sia sul viso che sul corpo, più volte al giorno.

Se avete le occhiaie, la calendula si utilizza come contorno occhi, basta applicare la crema o il gel,in torno agli occhi. Alcune donne l’utilizzano come prevenzione per contrastare i primi segni di invecchiamento. Conservate in frigorifero per aumentarne l’azione rinfrescante e anti-gonfiore.

In caso di viso con eczemi, arrossamenti o couperose, applicate una crema alla calendula, in quanto lenisce e spegne l’infiammazione. Chiedete consiglio al dermatologo, ma si può tranquillamente applicare anche due volte al giorno. Il consiglio è di seguire movimenti circolari, per stimolare la circolazione sanguigna e non solo facilitate l’assorbimento.

Lolio alla calendula dovremmo averlo sempre a casa soprattutto durante la stagione estiva perchè attenua gli arrossamenti cutanei. Infatti l’olio non fa altro che idratare la pelle e guarisce l’irritazione. Quando l’applicate fate dei massaggi per potenziare l’effetto idratante, va bene anche una volta al giorno.

Quando si presentano i dolori mestruali, circa una volta al mese, dipende dal ciclo mestruale di ogni donna, si soffre tantissimo. La calendula fa a caso vostro non solo attenua i dolori, ma va a regolarizzare il ciclo mestruale. Basta preparare l’infuso e poi bere anche due volte al giorno.

Controindicazioni

benefici della calendula
Gravidanza Foto:Adobe Stock

Anche se è un fiore, potrebbe sempre presentare delle controindicazioni. Prima di applicare lozioni, oli o bere un infuso è opportuno parlarne con il proprio medico, in particolar modo in caso di patologie o problemi della pelle.

Poi si consiglia di fare sempre una prova su una piccola zona del corpo, per vedere come reagisce la pelle, talvolta possono manifestarsi allergie. Si sconsiglia l’utilizzo alle persone che hanno allergia all’ambrosia o ad altre piante della famiglia delle Compositae. Non solo anche le donne gravide o che allattano, devono porre attenzione, dovono informare il ginecologo.