Home Ricette Spurgare le melanzane | Ecco 4 metodi per eliminare il gusto amaro

Spurgare le melanzane | Ecco 4 metodi per eliminare il gusto amaro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:11
CONDIVIDI

Le melanzane per quanto ottime posso talvolta avere un retrogusto amaro. Ecco due metodi per spurgare i gustosi ortaggi.

spurgare melanzane
Melanzane (Adobe Stock)

Le melanzane sono uno degli ortaggi estivi più popolari in Italia, protagoniste di numerose ricette tipiche come la parmigiana, la pasta alla Norma e la caponata, solo per citarne alcune.

Ma spesso queste verdure, che hanno una stagionalità che va da giugno ad ottobre, hanno un retrogusto amarognolo dovuto alla solanina, sostanza di cui sono ricche.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Zucchine grigliate | Ecco i trucchi per farle più buone

Con la cottura è facile eliminare questo sapore amaro altrimenti possiamo spurgarle attraverso due metodi. In questo modo le melanzane saranno cuoceranno anche più in fretta e necessiteranno di meno olio.

Ecco 4 metodi per spurgare le melanzane ed eliminare il gusto amaro

melanzane spurgare eliminare amaro
Melanzana sotto sale (Adobe Stock)

Con l’arrivo dell’estate inizia anche la stagione delle melanzane. Un ortaggio che si presta a tante ricette deliziose e tipiche della cultura culinaria italiana.

Fritte, grigliate, ripiene, al forno, sono tanti i modi in cui possiamo prepararle. Talvolta però capita che il loro gusto amarognolo possa rovinare il nostro piatto.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Patate | Ecco i 9 modi alternativi per utilizzarle

Ecco che allora se sappiamo che quella qualità di melanzane che abbiamo a disposizione è particolarmente amara occorrerà assolutamente procedere a spurgarla. In genere 2 sono i metodi più utilizzati ma qui ve ne mostriamo addirittura 4.

1) Il primo prevede un ammollo in acqua e aceto. Innanzitutto laviamo le melanzane e togliamo base e calotta. Poi se la ricetta lo prevedere le sbucciamo altrimenti procediamo direttamente tagliandole a fette alte circa un centimetro. Quindi mettiamole dentro a una ciotola con acqua fredda e un paio di cucchiaini di aceto. Lasciamole in ammolla circa mezzora, quindi le scoliamo e le asciughiamo bene.

2) Altrimenti c’è il classico metodo di metterle sotto sale. Questo passaggio potremo farlo anche dopo averle tenute sotto acqua e aceto oppure come unico procedimento. In questo caso potremo tagliare le nostre melanzane sia a rondelle che a fette per lungo, utilizzando una mandolina sarà molto semplice farle in questo modo. In genere l’altezza, che è standard per molte ricette, deve essere di mezzo centimetro, al massimo di 1.

Quindi prendiamo uno scolapasta e iniziamo a disporre le fette realizzando uno strato. Ora lo cospargiamo di sale grosso e andiamo a creare un altro strato. Metteremo altro sale e continuiamo così fino ad esaurimento delle melanzane.

A questo punto posizioniamo un peso sopra alle fette e lasciamo così per un’ora. In questo modo le melanzane elimineranno la loro acqua di vegetazione e con essa anche l’amaro tipico di queste verdure. Inoltre, quando le andremo a cuocere tenderanno ad assorbire anche meno olio in cottura.

Infine, andiamo a risciacquare eliminando così il sale. Poi con della carta assorbente da cucina asciughiamo le fette una ad una e a questo punto le nostre melanzane saranno pronte per essere preparate come più ci piace.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Lasagne di parmigiana | Primo piatto ricco con melanzane

3) Tra i metodi per eliminare l’amaro c’è anche quello di metterle in una ciotola a mollo con acqua, sale e farina. Dopo mezzora sciacquare le fette e procedere ad asciugarle prima di cuocerle.

melanzane spurgare
Melanzane sotto sale (Foto video Youtube Allrecipes Italia)

4) Infine, un ultimo metodo è quello di metterle in una ciotola con latte, acqua e sale, dopo averle tagliate e lasciarle in ammollo per mezzora. Sciacquarle e asciugarle anche in questo caso prima di procedere con la cottura.

Nel video possiamo ammirare il secondo metodo di spurgo delle melanzane che è anche in genere quello più utilizzato.